LG G Pro 2 utilizzato per fotografare l'aurora boreale | Foto e Video

20 Febbraio 2014 14

LG G Pro 2 continua ad essere protagonista di iniziative pubblicizzate da LG Corea che sta cercando di spingere il nuovo Phablet. L'ultima apparizione di G Pro 2 è sicuramente spettacolare in quanto è stato utilizzato da fotografi professionisti per realizzare scatti veramente suggestivi all'aurora boreale. Un viaggio piuttosto lungo che ha prodotto fotografie sicuramente molto suggestive che potete vedere di seguito:

Prima di lasciarvi al video del making off, alcuni cenni su questo particolarissimo fenomeno naturale.

L'aurora polare, spesso denominata aurora boreale o australe a seconda dell'emisfero in cui si verifica, è un fenomeno ottico dell'atmosfera terrestre, caratterizzato principalmente da bande luminose di colore rosso-verde-azzurro, detti archi aurorali. Le aurore possono comunque manifestarsi con un'ampia gamma di forme e colori, rapidamente mutevoli nel tempo e nello spazio.

Il fenomeno è causato dall'interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre (atmosfera tra i 100 – 500 km). Tali particelle eccitano gli atomi dell'atmosfera che diseccitandosi in seguito emettono luce di varie lunghezze d'onda. A causa della geometria del campo magnetico terrestre, le aurore sono visibili in due ristrette fasce attorno ai poli magnetici della Terra, dette ovali aurorali. Le aurore visibili ad occhio nudo sono prodotte dagli elettroni, mentre quelle di protoni possono essere osservate solo con l'ausilio di particolari strumenti, sia da terra sia dallo spazio.

L'aurora polare è visibile, spesso, anche in zone meno vicine ai poli, come la Scozia, o molte zone della penisola scandinava. Le aurore sono più intense e frequenti durante periodi di intensa attività solare, periodi in cui il campo magnetico interplanetario può presentare notevoli variazioni in intensità e direzione, aumentando la possibilità di un accoppiamento (riconnessione magnetica) con il campo magnetico terrestre.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 465 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mtmattia

capirai non ci vuole molto a passare una compatta ;) che a parte l'ottica a più focali non ha niente di più

RitornoAlFuturo

basta con queste stron.... poi in realtà le foto di sera fanno pietà... ma vavava

glukosio

io con il nexus 4 ho avuto nero assoluto! :(

Stair

Maybe...

M_90

windows....:D

mikiblu

ottime foto,penso che entro poco tempo gli smartphone sostituiranno le fotocamere compatte.(aspetto ordata di insulti)

8riga9

Non farmi ricordare quello sfondo.. Avevo il black.. In più brandizzato Tim.. Non ti dico quanto ho aspettato x gli aggiornamenti che LG aveva promesso. Un incubo!

Androizer

beh ovvio è merito di LG se le aurore boreali esistono in natura LOL

Stair

Optimus pensa che in realtà le aurore boreali non sono così belle in natura e che solo l'ottimizzazione e calibrazione di LG hanno permesso di renderlo uno spettacolo interessante...

Stair

il mio dito medio si è alzato di scatto!
riconosco la bellezza delle foto e della scelta marketing. non mi piace il telefono!
E poi io attendo il 24 sera: WP, Tizen... quale sarà il mio futuro?

Androizer

bellissime foto, chissa che ne pensa Optimus ...

M_90

dillo al mondo intero che stai per comprare un fantasticazz0 gpro2 :D

Stair

Bellissime. Brava LG!

Eros Nardi

Bello! Considerando che l'aurora è uno degli sfondi storici di LG (era il mio preferito tra quelli stock sul Dual) è figo pensare che siamo arrivati al punto che uno smartphone può catturare immagini che sono state usate come wallpaper dai suoi predecessori

Recensione Sony Xperia 5 II: il miglior top compatto Android

Recensione Realme 7 Pro: c'è di più oltre ai 65 Watt di ricarica

Recensione Samsung Galaxy Z Fold2: quello che non vi hanno detto, un mese dopo

Recensione Motorola Razr 5G: lo smartphone per distinguersi