Alcatel POP C5: la Recensione da HDblog.it

30 Gennaio 2014 8

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Dopo aver visto la recensione dell'Alcatel OneTouch Pop C3 | Alcatel POP C3: la Recensione da HDblog.it | oggi vi proponiamo il fratello leggermente più grande che comunque viene commercializzato ad un prezzo di circa 120€ online. Scopriamolo nella recensione.

Hardware, Materiali ed Ergonomia:

Alcatel POP C5 è basato sulla stesa piattaforma del C3 e quindi troviamo un Mediatek 6572 Cortex-A7 Dual Core con un clock a 1.3 GHz e 512MB di memoria RAM. Un entry level che comunque trova nella CPU MTK un valore aggiunto importante vista la bontà di questa soluzione che non è energivora e gira discretamente bene. Sono poi 2 i GB di memoria integrati, fortunatamente con microSD, la fotocamera è da 5 megapixel con flash, VGA frontale e il display è da 4.5 FWVGA 480 x 854 pixel.

Le dimensioni sono pari a 131.5 x 67.9 x 11.5mm e solo lo spessore risulta un po' eccessivo anche se il prezzo di acquisto dello smartphone è veramente basso. Non leggerissimo visto il peso di 157grammi e discreta la costruzione. Una volta chiusa la cover posteriore il telefono sembra quasi un mono blocco e nonostante la plastica è solito e robusto anche se si sente qualche scriccioliio.

Display:


Alcatel POP C5 sulla carta offre un buon display visto che parliamo di un 4.5 pollici TFT con una risoluzione di 854x480 pixel permette di arrivare ad una densità pixel pari a 240ppi: considerando il prezzo difficile chiedere di più. La qualità è superiore al C3 anche se ci sono alcuni limiti. Sebbene i colori siano buoni e la gamma cromatica gradevole, quando incliniamo lateralmente lo smartphone si perde molta qualità. Il sensore di luminosità non è ben tarato con poca luce.

Il touch è comunque migliore del C3 e risulta più scorrevole, preciso e di buon livello in base alla fascia di prezzo.

Batteria, Audio e Ricezione:


La batteria è una 1800mAh e all'interno delle impostazioni troviamo alcune opzioni di ripsermio energetico, on/off programmato e avvio rapido. Grazie all'utilizzo della soluzione Mediatek la giornata stress si fa senza problemi con un 20% circa di autonomia residua a fine giornata. Ovviamente con un prodotto entry level, anche impegnandosi, l'utilizzo è per forza di cose meno pesante rispetto ad un top gamma: le app in memoria sono meno, le operazioni sono più lente e la navigazione web è meno piacevole e dunque si tende ad utilizzare in maniera più blanda. Comunque sia difficilmente dovrete ricaricarlo a metà giornata e la soluzione Mediatek si riconferma, nuovamente, un ottima CPU per rapporto potenza/consumi.

Ottimo l'audio che sebbene tramite viva voce tenda a gracchiare un po' al massimo volume, si apprezza in capsula auricolare durante le chiamate. Nessun problema con la riproduzione multimediale anche se in generale è più basso del C3.

Ottima la ricezione che risulta migliore anche di altri prodotti Mediatek. La gestione delle SIM è praticamente la stessa e identica di tutti i Mediatek con la possibilità di modificare preferenze, colori, impostazioni predefinite e connettività. Essendo un Dual Standby se chiameremo con una SIM l’altra risulterà irraggiungibile ma potremmo scambiare il 3G da una SIM all’altra direttamente dal menu impostazioni associando ovviamente un numero predefinito per chiamate, dati e messaggi e ancora modificare colore e alcune opzioni per SIM.

Buono anche il GPS che non delude anche con la navigazione con Google Maps.

Software:


Android 4.2.2 è la distribuzione presente durante il test e con la quale il device viene commercializzato in Italia. Se la politica aggiornamenti non è nota al momento, l’interfaccia è personalizzata dal produttore con un launcher rapido, personalizzabile e con una UI che ha tante piccole personalizzazioni cromatiche che risultano gradevoli e non inficiano la velocità e reattività del device. Si hanno diverse trasparenze, icone minimali in chiamata e piccole altre chicche che rendono più gradevole la UI come su C3.

Oltre al menu personalizzato per le due SIM, troviamo tantissimi programmi preinstallati che fanno parte della suite standard. Alcuni sono interessanti, altri forse vanno ad occupare inutilmente la memoria interna ed eliminarli non è proprio semplice o consigliabile a causa di errori di sistema che potrebbero apparire di tanto in tanto.

Le navigazione Web risulta gradevole grazie alla risoluzione buona del display ma non riesce ad eccellere per mancanza di potenza. Si riesce comunque a navigare con un po' di pazienza e il render delle pagine non è lento. Visto il display migliore del C3, pinch, pan e utilizzo del touch è decisamente migliore.

Per il resto la fluidità generale è discreta e considerando CPU, prezzo e performance non possiamo bocciare l'ottimizzazione software.

Multimedia e fotocamera:


La fotocamera è una 5 megapixel a fuoco fisso con flash. Un compromesso notevole che impedisce di effettuare foto discrete. La qualità è comunque sufficiente e in linea con il tipo di prodotto che abbiamo davanti. Un po' lenta nello scatto a livello di velocità.

Video registrati a 720p che riprendono i limiti visti sulle foto con una qualità solo sufficiente:

Buona invece la capacità di riproduzione dei contenuti multimediali. Si riescono a vedere anche video 1080p a patto di perdere qualche frame, mentre, nessun problema con video a 720p o inferiori. Purtroppo torna il problema della scarsa qualità dello schermo sopratutto in relazione agli angoli di visuale.

Ottima la riproduzione Mp3 e l'audio tramite speaker leggermente più basso del C3 e, sorpresa, la Radio FM funziona anche senza auricolare e permette di registrare le trasmissioni.

Conclusioni

Alcatel POP C5 è sicuramente una soluzione per la fascia entry level Android, sopratutto se consideriamo la presenza della doppia SIM. Con un prezzo ufficiale di 149€ ma facilmente acquistabile a 120€ o anche meno con particolari promo, difficile dare un giudizio completamente positivo sul prodotto. La gamma Idol di Alcatel è nettamente migliore e su questa fascia di prezzo forse meglio vedere altre soluzioni.

Voto: 6.3


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Soviet_Rebel

Wiko IGGY lo distrugge

ClaudioAntonetti

Ancora il panettone gira? Occhio che che te lo porti dietro fino a Pasqua!!! XDXDXD

Riccardo1995

minchia che m£rdaa! poi a quel prezzo è un furtoo!

io sono nappo

c'è un errore ad inizio articolo (fotocamera senza flash) comunque ottimo prodotto ma poteva essere lanciato a 99 e il c3 a 79.
ormai con 130 euro ci sono tel migliori e poi a 99 c'è il wiko iggy che è simile a questo.

theprov

Di PPI ne ha 217, c'è un errore sia nel video che nella recensione scritta.

david

Una vera schifezza...a 132 euro si trova l Alcatel idol mini sugli Stockisti che ha 8 GB di memoria e flash sulla fotocamera posteriore + fotocamera VGA anteriore , pesa solo 96 grammi ed ha un design migliore

Usuppue

andrea questo o ngm dynamic fun? dato che sulla carta sono simili quale funziona meglio?

losteagle17

Na cag@ta !

Abbiamo messo alla prova la Flip camera di Zenfone 7 Pro e questo è il risultato | Video

Recensione Samsung Galaxy Note 20: S-Pen, schermo piatto e qualche "ma"

Recensione Asus Zenfone 7 Pro: Flip Camera con OIS e prestazioni al top!

Recensione Samsung Galaxy Tab S7 Plus: il miglior Tablet ad un prezzo per pochi