Batterie al Litio più longeve grazie a un virus geneticamente modificato

15 Novembre 2013 22


Avere a disposizione batterie al litio con un'autonomia, ma soprattutto con una migliore capacità di carica/scarica nel tempo, è sicuramente una delle sfide che negli utlimi anni sta tenendo occupati molti ricercatori. Nell'ultimo periodo gli sforzi si stanno indirizzando soprattutto sulle soluzioni litio/aria che sembrano essere quelle che più rispondono a questi requisiti.

A questo proposito è senza dubbio interessante l'ultimo studio del MIT che sta lavorando su una nuova tecnica che potrebbe proprio aumentare le capacità di carica/scarica delle batterie di nuova generazione, utilizzabili non solo su dispositivi di media grandezza ma soprattutto sui veicoli del futuro (vedi automobili).

Lo studio in questione, pubblicato su Nature Communications, è portato avanti dal dottorando Dahyun Oh sotto la supervisione dei Professori Angela Belcher e Yang Shao-Horn. Più in dettaglio l'equipe sta provando un nuovo metodo di costruzione degli elettrodi, o per meglio dire dei nanocavi che li costituiscono e che possono essere prodotti da virus geneticamente modificati, aumentando di fatto la superficie utile del nanocavo, indispensabile per migliorare e aumentare la fase di carica/scarica.

Il fenomeno ovviamente è molto più complesso ma le potenzialità di questo metodo sembrano molto evidenti; inoltre, stando a quanto dichiara il team, tutto il processo è conducibile a temperatura ambiente e permette di diminuire anche i costi finali (rispetto a metodi alternativi provati in passato) fornendo però batterie fino a tre volte più longeve di quelle attuali.


22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca Ansevini

È lo stesso motivo per cui voglio prendere il note 3 e mettere magari una batteria a più alto amperaggio

DavyDax

Che poi la cosa più assurda che 10 anni fa quando i telefoni avevano uno spessore notevole, togliere 1cm o 2 poteva essere determinante...qua si guardano i mm che in tasca non fanno la differenza e per quanto mi riguarda telefoni sotto il cm di spessore sono meno comodi da tenere in mano.
Il mio GS3 al lancio doveva essere rivoluzionario nella gestione della batteria....tempo 2 mesi e ho comprato la batteria da 3300 mah...ho perso 2mm di spessore ma c'ho guadagnato parecchie ore di autonomia (e in mano lo sento più comodo!!!)

Luca Ansevini

Guarda.... Sul mio blog feci un articolo tempo fa proprio su questo aspetto... Ho sempre sostenuto anche io che la. Cosa sia voluta proprio per alimentare quel mercato
Il 16/nov/2013 08:57 "Disqus" <notifications@disqus.net> ha scritto:

DavyDax

Sei fuori?! Come farebbero a venderti poi la batteria maggiorata separatamente?....quando ti va bene che la scocca non è unibody...

adel90

Mi hai appena dato in regalo un idea rivoluzionaria, la vado subito a brevettare :)

Matteo Parodi

Anche un LG G2 o un Galaxy Note 3 non sono da meno, se proprio poi uno è fissato con la durata della batteria puoi farsi creare un cappello con pannelli solari con il cavo per collegarci lo smartphone

drsprinter

No non lo sono, ma ne conosco alcuni e purtroppo sono spesso l'ultima ruota del carro

Luca Ansevini

Non ci vuole molto per avere delle autonomie piú decenti... Basterebbe badare un pochino meno allo spessore del telefono...

a b

Basta vivere in italia per sapere queste cose.

Leonardo Leo

ma soprattutto la mela dietro!!

Alex

quanto hai ragione...

Marco Fantin

sei o sei stato un dottorando?!

Marco Fantin

in pratica ad ip 7 lo potrai usare solo attaccato alla corrente! massimo spostamento cesso camera da letto... bè, però vuoi mettere. zero lag e il miglior ecosistema di sempre!

Leonardo Leo

no perchè è obbligatorio diminuire lo spessore per ogni versione

blery

Se avessero comprato note 2 invece di iphone non sarebero instinti...
e la fineeeee

Vittorio Magrì

Speriamo bene...

Marco Fantin

Finalmente una batteria che farà arrivare iPhone alle 3 del pomeriggio!! Evvaiii!!

Svasatore

Certo che se contiamo tutte le news su nuove scoperte rivoluzionarie per quanto riguarda la durata delle batterie, ormai avremo dei contenitori grandi quanto 10 centesimi, con 10 mila mAh e che si ricaricano in 30 secondi.

Svasatore

Solita cazzata di notizia, tanto lo sviluppo è sempre uguale nessuno ha la bacchetta magica!!

drsprinter

Apprezzo molto il fatto che venga citato il nome del dottorando, che probabilmente è la persona che nel gruppo di lavoro si sveglia prima di tutti la mattina, va a letto per ultimo, non ricorda più cosa significhi la parola "weekend", ecc.. In Italia non verrebbe nominato nemmeno tra i dispersi se il laboratorio esplodesse!

jack

bla bla bla parlano sempre a vanvera per le batterie, non le fanno migliori perchè c'è ancora petrolio e lo vogliono sfruttare fino all'ultima goccia, se le facessero decenti sugli smartphone poi sarebbero costretti ad ammettere che vanno bene anche sulle auto e le dovrebbero utilizzare, addio petrolio... ma nooo continuiamo così

Baronz

E così l'umanità si estinse a causa di un virus, per cercare di arrivare a sera con lo smartphone... :P

Intel Alder Lake-H ufficiali al CES: 14 core per i notebook e desktop 16 core da 65W

Recensione NZXT Kraken Z73: ecco come se la cava con l'Intel Core i9-12900K - TEST

Gigabyte RTX 3080 Gaming OC, un anno dopo: recensione e test con NVIDIA NIS

Recensione Apple MacBook Pro 14 con M1 Pro, che goduria!