Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Peter Chou è una solida certezza o un ostacolo per la rinascita di HTC?

21 Agosto 2013 9


Peter Chou, storico CEO di HTC, non ha alcuna intenzione di prendere in considerazione l'ipotesi di cedere la guida dell'azienda e si è sempre premurato di smentire qualsiasi rumor a riguardo. La storia di HTC è  stata legata sin dall'inizio alla figura di Chou, co-fondatore della compagnia insieme all'attuale presidente Cher Wang. Un interessante profilo della figura di Chou è stato recentemente tracciato da Reuters che si è servito della collaborazione di alcuni dipendenti della compagnia taiwanese per descrivere l'inossidabile guida di HTC.

Peter Chou viene descritto come un perfezionista, molto attento ai dettagli ed alla progettazione dei terminali e un dirigente molto abile nel prendere decisioni in tempi rapidi e nell'attuarle altrettanto rapidamente. Esemplare è il caso del Sensation XL, nato nello spazio di soli tre mesi dalla fase di progettazione a quella di realizzazione.

La capacità di Chou di rispondere in maniera molto rapida ai cambiamenti del mercato e alle esigenze che emergono nel corso della gestione dell'attività di impresa viene indicata come una dote apprezzabile, ma, al tempo stesso, come un elemento di debolezza perchè non consente di pianificare un strategia a lungo termine. Una strategia, quella dell'adozione di decisioni proiettate nel breve periodo, che ha pagato in una fase in cui il mercato era in crescita, ma che mostra i suoi limiti in un mercato più maturo, in cui i produttori hanno l'esigenza di differenziare i loro prodotti con strategie a lungo termine.

Peter Chou è descritto anche come un manager molto deciso, che da un lato ha assunto molti manager stranieri, ma dall'altro non è stato in grado di creare all'interno dell'azienda una cultura più aperta e caratterizzata da una maggiore interazione con i dirigenti. Alcuni dipendenti di HTC fanno riferimento alla creazione di team di lavoro paralleli, che si occupano della stessa materia, al loro scarso coordinamento ed all'assenza di riunioni con i capi dei vari dipartimenti per risolvere i principali problemi.

La presunta incapacità di elaborare un strategia a lungo termine e lo stile "duro" nella gestione delle strutture dirigenziali sono quindi indicati come i punti deboli del CEO di HTC. Nessuna ipotesi di avvicendamento alla guida di HTC tuttavia emerge e a confermarlo sono gli stessi dipendenti. Al momento non c'è alcuna prospettiva di successione a Chou. Un dato che può essere letto positivamente da chi continua ad individuare in Chou un'importate guida per l'azienda, una certezza che resta inalterata anche in una fase in cui HTC non è più l'azienda che nel 2011 è stata nominata produttore dell'anno al MWC, anche grazie ai volumi di vendita particolarmente elevati.


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
gablib83

HTC nel 2013 dimostra di non aver ancora imparato dai propri errori, primo abbandonando il one S... (forse non è detta l'ultima parola, ma per ora nulla di ufficiale)
Secondo, con questo problema degli aloni della fotocamera, problema che interessa una buona fetta di htc one sparsi per il globo e nessuno dei dirigenti si è ancora espresso ufficialmente sul da farsi.....
Ergo: clienti insoddisfatti, e dimostrazione di scarso interesse verso i problemi dei propri prodotti....

l300.ss

Effettivamente Chou è abile ha prendere decisioni rapide, come quella di girare le spalle ai clienti Top Gamma della HTC che hanno comprato il Sensation e Sensation XE e si sono visti girare le spalle dalla stessa HTC per gli aggiornamenti che di fatto miglioravano di lunga il terminale, e tutto questo nel meno di un anno circa dall'uscita . Infatti montando una ROM 4.0.4 il terminale è diventato veramente interessante, ma ha perso la garanzia....
Tutto questo per i clienti Top Gamma.

ZioGrimmy

I belieeeeeve I can flyyyyyy... I love cocaaaaaaaine!!! :D :D :D

Andrea Il Metallurgico

HTC non è più HTC senza Chou

io sono nappo

hahahah sembrano tutti uguali hahahah

io sono nappo

2013 totale mancanza di cura nel reparto fotografico dei propri smartphone (anche per quelli da 700 euro)!

gablib83

Nel 2011 è stata eletta azienda dell'anno .... E HTC come ringrazia i propri clienti? Abbandonando l'intera gamma sensation ....
2012 crisi profonda per HTC!
Sarà il caso quanto meno di imparare dai propri errori...

stuck_788

ma è parente di Mr. Chao??? :D

Stair

Salvatore ottimo articolo!
Una fotografia reale della situazione manageriale di HTC.

Ve li ricordate? HTC Touch HD e Touch Pro 2: riprova dopo 12 anni | Video

Recensione HTC u12 Life: non eccelle ma fa tutto bene