Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Google e gamma Nexus: passato, presente e futuro

30 Maggio 2013 62


Gli ultimi 15 giorni sono stati decisamente molto ricchi di novità per il mondo Android. Con il Google I/O ormai alle spalle, sono tante le informazioni che stanno abbracciando i nuovi servizi Google e che hanno visto dapprima protagonista Google+ e Hangouts, poi Google Music e il Play Store con relativi servizi e ultimamente Gmail. Non mancano gli aggiornamenti di tutte le principali applicazioni Google, arrivati e in arrivo e un ecosistema che sembra pronto per il grande salto verso una consistenza e organizzazione che mai avevamo visto prima. Android 4.3 è certezza e sebbene non ci siano stata ancora dichiarazioni ufficiali, la nuova distribuzione è ormai in arrivo.

In tutto questo trambusto abbiamo visto come le basi per una rivoluzione Android e dei servizi Google siano state messe ma tra le tantissime novità, la gamma Nexus sembra essere quella meno al centro dell'attenzione.

PASSATO

Lanciato nel Gennaio del 2010, il Nexus One ha fatto da apripista alla gamma Nexus. HTC Dream è stato il primo Android Phone ma è solo grazie al Nexus One che Android ha iniziato un cammino importante. Un device realizzato per migliorare le qualità hardware dei prodotti e destinato principalmente agli sviluppatori per ampliare e accrescere l'ecosistema Android.

nexus onePraticamente nello stesso anno e con una disponibilità a partire dal 16 dicembre 2010, ecco che arriva il Nexus S, secondo Nexus di sempre e il primo della collaborazione con Samsung. Un prodotto simile al precedente Nexus ma in grado di migliorare alcune caratteristiche senza comunque stravolgere le carte in tavola. Il passaggio dal vecchio al nuovo non era strettamente necessario ma in molti lo hanno fatto.

Android nel 2011 ha acquistato importante credibilità e il marketing di Samsung ha iniziato a farsi sentire con un brand Galaxy sempre più forte e pronto a sfidare iPhone (4 al tempo).

Arriva cosi il Novembre 2011 con la presentazione e commercializzazione del Galaxy Nexus, un prodotto che riconferma Samsung come protagonista nel settore Android e che porta la risoluzione HD su Android. Un device che ancora oggi ha successo e che può essere considerato di buon livello.

Il 2012 è comunque l'anno Nexus e dopo 3 smartphone arrivano 2 Tablet: Nexus 7, luglio 2012, e Nexus 10, Novembre 2012. Google non solo consolida il proprio potere sul mercato ma trova per la terza volta consecutiva in Samsung l'alleato per il lancio di un Nexus device. Asus, forte del successo nel mondo Tablet, viene accolta nella famiglia Google e il Nexus 7 è ad oggi ancora imbattuto rapporto qualità prezzo.

13 Novembre 2012 arriva il Nexus 4 e Google da una concreta mano ad LG, produttore in crisi dopo gli insuccessi con Android e una politica aggiornamenti non certo "intelligente". Il Nexus 4 è uno smartphone moderno che non solo porta una nuova distribuzione come ormai consuetudine, ma migliora le caratteristiche tecniche allineandole ai top gamma del momento, e sopratutto lancia in maniera definitiva il Play Store con una politica prezzi assurda (in positivo). Nexus 4 ha di fatto aperto i rubinetti del Play Store con la conseguente nascita ed espansione dei tanti servizi esclusivi per l'america e la conseguente riorganizzazione di tutto l'apparato di servizi Google visto al recente Google I/O 2013.

PRESENTE

Se negli ultimi 3 anni il processo di rinnovamento, presentazione prodotti e upgrade Android è stato lineare e prevedibile, in questo 2013 tutto sembra cambiare. Se da un lato Jelly Bean si dimostra l'aggiornamento più longevo di sempre e il più numericamente esteso (da Android 4.1 al prossimo Android 4.3 passando per i vari intermezzi), dall'altro il mondo Nexus sembra trovare nuove strade ma non un reale rinnovamento.

Parliamo ovviamente di Galaxy S4 Google Edition e del neo arrivato HTC One Google Edition. Due prodotti che "non ti aspetti" e che però accogli a braccia aperte nonostante tu non sia Americano. Se per la quarta volta Samsung torna ad essere il "prediletto" da Google, ecco che HTC dopo anni di assenza può fregiarsi nuovamente di una UI stock aggiornata direttamente da Google.


MA NON CHIAMATELI NEXUS! Sebbene siano prodotti Google Edition, entrambi i device non possono essere considerati Nexus e non lo saranno mai nonostante gli aggiornamenti gestiti direttamente da Google e l'assenza di personalizzazioni. Con prezzi che variano dai 649$ per il coreano e 599$ per il taiwanese, i due nuovi Google Edition Device potrebbero essere semplicemente un inizio di un grande allargamento.

Lo scopo di tutto sembra essere proprio l'eliminazione della frammentazione dell'hardware e del software. Se Jelly Bean potrà essere descritto come "l'ultima distribuzione Android" da molti produttori, anche se poi in realtà si parla della 4.1.2 nei migliori dei casi, Qualcomm sta assumendo un ruolo determinante nel segmento mobile e sopratutto Android.

Tutti i nuovi Nexus Smartphone hanno infatti un processore Snapdragon e un'architettura hardware praticamente identica. La UI di Android sta diventando sempre più consistente, piacevole e concreta e gli sviluppatori stanno abbracciando l'interfaccia Holo con buona rapidità. Avere un ecosistema completo, con tantissimi servizi disponibili e ufficiali, un parco di device ampio e UN software ben articolato e progettato era un'utopia fino qualche mese fa su Android.

Oggi invece Google non solo può vantare un numero di servizi sempre crescente, ma all'interno del suo Play Store trovano (e troveranno) posto ben 3 smartphone, 2 Tablet, accessori e probabilmente molto altro durante i prossimi mesi. Ecco quindi che si delinea un futuro interessante e che, visti i recenti accadimenti, potrebbe portare ad un progressivo abbandono della brand Nexus. E non dimentichiamoci di Motorola  e del suo Moto X, un progetto e una serie di device confermata, certa e creata da Google, o meglio dalla divisione mobile della casa alata ora sotto il controllo e la proprietà di Google. Nessuno dice Nexus ma è chiaro come questi Motorola X sarànno dei Google Edition a livello di aggiornamenti come i nuovi S4 e One.

FUTURO - la gamma Nexus continuerà!

Non abbiate timori, la gamam Nexus non è al tramonto ma anzi, troverà nuova forza, vecchi e nuovi partner e si affiancherà all'offerta Google Edition di nuova generazione.


L'obiettivo con Nexus è stato quello di portare l'hardware a nuovi livelli grazie ai partner. Questa strada continuerà anche in futuro

Sundar Pichai

A dirlo è proprio lui, il nuovo "capo" di Android Sundar Pichai, che in una recente intervista ha parlato di Android e del futuro della società. Dunque la gamma Nexus non è finita e la scelta di ampliare le partnership con i produttori è indirizzata verso la creazione di un vasto e consistente ecosistema di prodotti e software in grado di garantire non solo longevità ma una vera identità forte e solida ad Android e Google nel segmento mobile, più di quanto non lo sia già oggi.

Ma cosa altro dovremmo aspettarci in futuro, come si evolveranno le novità Android? Indubbiamente i prossimi appuntamenti saranno quelli del 26 Giugno prossimo, momento che vedrà la commercializzazione ufficiale di HTC One GE e Galaxy S4 GE che, siamo pronti a scommettere, debutteranno entrambi con Android 4.3. La nuova distribuzione software sarà ovviamente inviata (se non prima) a tutta l'attuale gamma Nexus, Galaxy Nexus compreso salvo funeste previsioni e sarà l'occasione per google per il lancio dei nuovi e completi servizi per Android.

È si perchè siamo certi che non siamo i soli ad esserci chiesti: ma un Games Hub no? Google ha ancora molto da mostrare e offrire e siamo sicuri che l'estate sarà molto calda anche se avrete il condizionatore acceso. Il nuovo Nexus 7 è atteso, attesissimo e se dovesse davvero arrivare un processore Snapdragon 600 non mancherà certamente (sempre nell'ottima della non frammentazione hardware software).


E un Xperia Z GE? Certo, perchè Samsung e HTC si (LG ha il N4) e Sony No? Potremmo scommettere senza troppi rimorsi che un Sony Google Edition prima o poi arriverà in questo 2013 e se non sarà l'Xperia Z, magari potrà essere un nuovo device o ancora il Tablet Z recentemente annunciato. Chi lo sa, certo è che ormai i produttori si trovano in una "botte di ferro" nel momento in cui commercializzano un prodotto di ultima generazione con hardware standard e caratteristiche importanti in quanto potrà essere molto probabile una riedizione Google e un aiuto concreto nello sviluppo del prodotto.

Sarà questo il futuro di Android e dei produttori insieme a partnership esclusive per nuovi Nexus? Noi ci crediamo e riteniamo la scelta molto intelligente e azzeccata per aiutare ad eliminare la frammentazione, migliorare il supporto software e la velocità di aggiornamento dei vari brand e rendere Android ancora più interessante come piattaforma.

Ricordiamoci comunque che i Google Edition non ci sarebbero senza i Nexus e lo sviluppo del sistema operativo che avviene proprio grazie allo sfruttamento della gamma Nexus.


62

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Laggandroid

Ci vuole molto altro per ridurre la frammentazione, ma questo è già un buon passo. Brava google.

Giovanni

l'htc senza la sense non ha sense!ok a me potete picchiarmi xD

pelonero111

quoto pienamente

Niccolò Tacconi

si è un discorso sicuramente condivisibile..togliamo le tecnologie sulla fotocamera, togliamo le tecnologie audio, rimane indubbiamente la qualità costruttiva,il doppio altoparlante e la potenza bruta,ma NIENTE che possa farci scegliere questo One ad un N4, contando gli oltre 300€ di differenza sul prezzo!

Danilo Piteo

Mamma mia e che baldoria sarà per i cuochi !
Creare dei perfetti mix tra AOSP e rom stock del produttore..
Leggerezza e funzioni "indispensabili", magari installabili a proprio piacimento con dei semplici zip o con l'aroma installer... mamma 8Q____

Danilo Piteo

Mah, anche questa considerazione lascia il tempo che trova.
Windows 7 e 8 ci hanno dimostrato come non serva una base hardware comune per avere un sistema leggero, performante, compatibile e malleabile ;)

Danilo Piteo

Android era ancora troppo acerbo e Google non sapeva quale strada percorrere ;)
Ha lasciato libera scelta ai produttori di imboccare svariate strade, facendo di fatto sobbarcare a loro tutto il lavoro ..
Adesso che ha capito la giusta via e le necessità dell'utenza, sta riprendendo il controllo della situazione.

Fabrizio

Anche perchè non vedo il one e l's4 poi così superiori, se non per caratteristiche particolari come microsd o altoparlanti frontali che però non penso valgano la differenza di prezzo..

Fabrizio

Più che mancato supporto software direi software penoso sin dall'inizio..con android stock migliorerebbe tantissimo

Roberto

Quando si accorgeranno che il numero di visitatori e il numero di commenti alle notizie diminuirà, se sono furbi ritorneranno sui loro passi o lo faranno diventare un minimo decente.

pelonero111

non mi picchiate ma il one senza la sense non ha molto senso.....
novità per chi?quasi tutto esce solo per l'america di merd@ e dopo nel resto del mondo ma non in italia,maledetta italia.....
P.S. scusate lo sfogo....

Giuliano Gianfriglia

Essendo Google Edition, come i Nexus, credo che seguirà la solita politica attuata fin'ora. Prima gli Ultimi Nexus, poi quelli prima e poi o al massimo contestualmente, i vari Google Experience. Quindi, dall'uscita effettiva di un aggiornamento, un mese è il tempo di aggiornamento...contro il niente attuale ^_^ almeno per i top di gamma con la Non-Stock a bordo

dert

UN GIUSTO COMPROMESSO TRA LA VECCHIA E LA NUOVA GRAFICA, NO EH?

StormIceX

l'unica cosa che mi farà andare avanti di gamma nexus pura sarà il prezzo. vuoi mettere 300 euro contro 600? xD ovviamente se dovessi scegliere tra one e s4, venduti allo stesso prezzo del n4, sceglierei uno tra i primi due per le cose che hai elencato :)

Gabrihel

Ragazzi di HD Blog non prendetevela ma il nuovo formato del blog è tra l'allucinato e l'incomprensibile. Fate degli A/B test, porca vacca! Le home delle varie sottosezioni sono un casino feroce. Non ho la minima idea di dove leggere e cosa ancora più divertente, quando l'avrò capito, leggero meno di prima.

Alexkidd85

Io per una volta mi godo il pezzo è dico "bravo Niccolò, bell'articolo".

Roberto

ma questi smartphone google edition a livello di supporto software come stanno messi?.. nel senso, ok, vengono aggiornati da google..ma per quanto tempo? con quali tempistiche rispetto alla gamma nexus?

Antonio Luis Jovem Mor

Google non 'sfrutta' Motorola perché si inimicherebbe tutti gli altri produttori e perché non vuole fare come Apple, che produce HW e SW: l'anno prossimo dovrebbero essere sul mercato dei sistemi operativi Windows 8, Ubuntu Touch, Firefox OS, Jolla Sailfish e Tizen, non sarebbe una mossa sensatissima. Inoltre, a Google interessa che la gente usi Android per raccogliere dati e guadagnare soldi vendendo spazi pubblicitari: che Android giri su un Galaxy Next o un Galaxy S4 GE c'è poca differenza.
Poi, per me dipende dalle personalizzazioni: devo cambiare il tablet (Sony tablet S) e il prossimo sarà uno tra il Nexus 7 (la nuova versione) e il Note 8, nonostante tutte le magagne di Samsung.

Un_dollaro

Anche perché, fondamentalmente, non ci sono motivi validi per non aprirlo in Italia.. (o almeno credo!)
Per lo meno che rendano accessibili gli altri store europei a noi italiani e che spediscano in italia direttamente dallo store..

Mattia Stortini

è l'inzio della convergenza hw! solo con hw simili google può gestire al meglio i dispositivi ge ! lo standard è quad core 2 gb di ram oltre è solo uno spreco qualcomm standardizza android !

Denis Ferrara

Si se hanno base hardware simile! ;)

Ca_PuNk

vi siete scordati l'HTC Magic nel passato..

Un_dollaro

La gamma nexus continuerà solo come "nome".
Se i produttori avranno modo di avere il proprio top di gamma "Google Edition" è normale che chi produrrà i prossimi Nexus lo farà cercando di ostacolare il meno possibile i propri top di gamma..

dicolamia

In questo modo tutti coloro che comprano un top di gamma, quale che ne sia la casa produttrice, potranno star certi che il proorio device sarà aggiornato molto a lungo, se non altro in versione aosp se proprio il produttore dovesse abbandonarlo. Un conto è mettere su una delle varie rom tipo cyano ed un conto è mettere su la ge. Livellamento software tra tutti i top con l'hardware che rimane l'unico motivo di scelta. Mi sorge il dubbio che google voglia mantenere android eterogeneo e non voglia permettere a samsung di monopolizzarlo perché poi avrebbe troppo potere su google stessa, magari minacciando di ricorrere a tizen.

Riccardo Vidotto

Che senso ha fare così? Si sa che le case produttrici prediligono i loro top di gamma con le loro personalizzazioni (giustamente). Perchè non fare, piuttosto, dei dispositivi di fascia media e bassa Google Edition e un top di gamma Motorola, visto che Google l'ha comprata ma non la sfrutta?

Alessio

Hai ragione... Ma non è capitato solo a Sony :)

Emerald

Mandare in porto un telefono che muore da solo non è una mossa azzeccata eh

Mathias Ballestrin

Non mi sono spiegato bene allora. Ho capito benissimo la situazione attuale e lo scopo dei GE, quello che intendevo io è che questa mossa doveva essere fatta all'inizio di android, già nella vendita fisica. Diversi produttori, stesso s.o. e stessa UI. La frammentazione sarebbe stata decisamente minore, e le case produttrici potevano creare il proprio pacchetto software per farsi concorrenza, senza intaccare il s.o., e rendendo di fatto gli aggiornamenti molto più facili da distribuire. Questa è la mia opinione, liberi di pensarla diversamente

sada@asdas.ads

e secondo te google può gestire i migliaia di dispositivi android presentati ogni anno?

sada@asdas.ads

Allora non ci hai capito 1 ca$$o.. queste "versioni" sono accessibili a tutti e servono appunto a limitare la frammentazione proprio ora che android sta prendendo una giusta identità e poi sarà venduto solo online attraverso il PLAYSTORE DEVICES proprio perchè chi compra saprà cosa compra.. inutile anche dire che sono delle versioni di device ottime per i developers quindi ben vengano. Puntare sui nexus è una domanda che mi sono posto ma google non ha mai avuto intenzione di creare un commercio di smartphone... ha solo intenzione di vendere i propri servizi e quelli venduti solo con i nexus non sono manco l'!% quindi..

Alessio

Sinceramente non so! Ho avuto l'Xperia U ma non ho moddato quasi nulla...

Riccardo sacchetti

Ahah.. Hai ragione! Dicevo che così la versione Sense del O è avrà il boost della AOSP! e non è una cosa da sottovalutare!!

Mathias Ballestrin

Se deve restare una cosa esclusivamente online, allora tanto vale puntare solamente sui Nexus. Creare queste versioni non serve a nulla se non si intacca il mercato che fa veramente la differenza con la frammentazione, e cioè la distribuzione fisica.

glukosio

io ho rinnovato il mio contratto con android comprando il n4 un mesetto fa, contentissimo come non mai! l'implementazione di google con tutti i suoi servizi è una cosa che ha grandissime potenzialità, per adesso ancora però incomplete in italia ;)

Giuseppe Mangano

Molto meglio ma dici che questa versione di laucher ce' anche per xperia u? Mesi fa misi quella del z ma ha rovinato il telefono :D questa e' molto + carina!

matteventu

"Io ho qualche dubbio a riguardo. Mettiamo che queste versioni vengano anche commercializzate nei negozi fisici."

Se non sono commercializzate nei negozi fisici un motivo ci sarà, no?

hackgameios

sony ge!!!!

AleSuperfly

tutto molto bello..ma quand'è che aprono il google play devices anche da noi? :(

Mathias Ballestrin

Io ho qualche dubbio a riguardo. Mettiamo che queste versioni vengano anche commercializzate nei negozi fisici. L'utente medio che si sente chiedere dal commesso "vuole la versione con touchwiz/sense o GE?" secondo voi cosa risponde? Ma soprattutto cosa capisce? Una buona percentuale di chi compra uno smartphone (indipendentemente dal s.o.) non sa nemmeno che versione ha installata nel telefono. Figuriamoci se si inizia anche a chiedere quale UI vuole. Senza parlare della differenza tra le tempistiche di aggiornamento.
E non credo che Samsung & CO vogliano rinunciare tanto facilmente alle proprie UI dopo averci speso tempo e denaro per crearle. Di sicuro continueranno a pubblicizzare i propri prodotti con le loro interfacce proprietarie, rendendo quasi sconosciuta ai più l'alternativa GE.

Alessio

È qui il bello! Si sono fatti furbi ed ora è tutto nero, come puoi vedere ;)

Giuseppe Mangano

Io non posseggo il z so cmq che e' uscito un aggiornamento che ha migliorato diverse cose pero' fatto sta che avra' sempre la barra dove ci sono i 3 tasti grigia e stona una versione stock stara' senza dubbio meglio secondo me!

RoySan

Come ho scritto tante volte se il futuro sarà tutti gli android ge con supporto aggiornamenti di google e interfaccie installabili a piacimento, allora sarà un bel futuro...

M_90

vero, il sony z è stupendo(per me è il device più bello esteticamente nel mondo android), con android puro e aggiornamenti nexus diventerebbe ancora meglio(anche qui peccato per il sw della fotocamera che si andrebbe a perdere).

Alessio

Sbagli! Con l'ultimo aggiornamento di Z la gamma è stata cambiata, le "mattonelle" non ci sono più e l'interfaccia ora tende molto di più al nero in confronto a prima :)

Alessio

Sony per adesso ha trattato molto bene Z... È ancora presto per accusarli di mancato supporto software

Giuseppe Mangano

Le pecche di sony z sono l’interfaccia, chi lo guarda vede colori orrendi display con neri che sono grigi ed e' colpa di sony che ha fatto un laucher pietoso,che ha nel munu anche quelle orrende mattonelle grigie. Un altra pecca sono gli aggiornamenti, sony è lenta come lg di qualche anno fa. Un sony google edition sarebbe eccellente da prendere seriamente in considerazione! Interfaccia stile nexus e aggiornamenti costanti e rapidi! Speriamo bene per sony almeno si riprenderebbe un po'!

Emerald

Più che altro non viene aggiornato...

Alessio

Sarebbe bello avere la pure Google sulla serie Z di sony! Si combinerebbe il favoloso design e il software fatto in modo impeccabile! Cosa di cui purtroppo (almeno Z, che io posseggo) Sony è carente

rasty++

sicuramente solo positivi... piu scelta piu opzioni è sempre positivo :)

Imperium

la penso esattamente come te, se non fosse per il fatto che i google edition non hanno un prezzo vantaggioso. Male che vada, si cambia la rom xD

Recensione OnePlus Watch 2: sfida a Samsung con Wear OS e un'ottima batteria

Recensione Xiaomi 14, il TOP compatto che vorrei! | VIDEO

Xiaomi 14 ufficiale in Italia. Video anteprima 14 Ultra

Xiaomi Pad S6 Pro, Watch 2, S3 e Smart Band 8 Pro ufficiali in Italia | PREZZI