ARM ha distribuito ben 2.6 miliardi di chip nel primo trimestre 2013

23 Aprile 2013 2


Nuovo trimestre nuovi record per ARM. L'azienda inglese ha reso noti i risultati finanziari di questa prima parte dell'anno mostrando una crescita senza pari ed un trend estremamente positivo che da anni garantisce introiti su introiti: le entrate generali segnano di fatto un +44%, con introiti che si fermano invece ad un più contenuto +26% e pari a 209.4 milioni di dollari.

I numeri sono come detto impressionanti, nel primo trimestre dell'anno sono stati infatti distribuiti ben 2.6 miliardi di chip ARM, contando su un numero di dispositivi sempre crescente, dagli smartphone e tablet agli smartwatch. I risultati non arrivano per sola gloria, ARM ha il merito di credere in una innovazione continua, con le nuove tecnologie ARMv8, Mali e big.LITTLE che stanno raccogliendo l'apprezzamento che si meritano.

Le richieste maggiori arrivano ovviamente dal settore mobile che copre il 52%, seguono il mercato Embedded (25%), Enteprise (18%) e Home (5%); vanno benissimo i chip grafici Mali, cresciuti di 5 volte rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Ovviamente più che soddisfatto il CEO Warren East:

Sempre più smart device a basso costo possono includere chip basati sulla tecnlogia ARM e includono già gli avanzati chip della serie Cortex-A con grafica Mali a seguito.

Non c'è che dire, le aspettative per questa azienda sono più che rosee, non si potrebbe sperare in un mercato ancor più favorevole.

Engadget | ARM


2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gios

Mah sui consumi ci andrei cauto! Con gli a15 hanno preso una bella batosta dalla intel! Gli haswel i 5 a breve consumeranno 11.5w contro i 6w in carico di un quad core a15 big.LITTLE con potenze nettamente superiori per l'i5 haswell e di parecchio !
Gli x86 in carico cominciano ad avere consumi simili con prestazioni di gran lunga superiori.

l'ottimizzazione dei sitemi operaticvi sui chip x86 è la vera arma vincente

Fabrizio La Daga

La serie A-50 (in particolare la soluzione big.LITTLE A53+A57 con la nuova architettura a 64 bit ARM v8 e processi produttivi a 28, 20 e 14 nm) segnerà un grandissimo passo in avanti con un rapporto prestazioni/consumi davvero incredibile.

Secondo me non aspetteremo molto prima di vedere processori simili su notebook o addirittura desktop, già Samsung ha adottato gli A15 per ChromeBook...
Grande ARM ;)

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia