Google Street View: l'IA trasforma le immagini in foto professionali

14 Luglio 2017 35

Ci arrendiamo, l'intelligenza artificiale vuole batterci in ogni campo e l'unica soluzione è diventare ancor più intelligenti con una fantascientifica interfaccia uomo-macchina. Le cose non stanno proprio così, ma è uno scenario tutt'altro che inverosimile.

L'IA varca sempre più spesso il limite tra le attività consuete per una macchina - definiamole genericamente ''scientifiche" - per spaziare in attività maggiormente riconducibili alla creatività ed alla fantasia tipica dell'uomo.

L'ultima attività umana presa di mira dalla macchina è scattare foto - non si tratta di un gesto meccanico (almeno non nel caso delle foto degne di essere chiamate tali), ma di una pratica che richiede sensibilità, competenza e gusto. Doti che, evidentemente possono essere acquisite anche da un'intelligenza artificiale, se opportunamente ''addestrata". L'idea nel caso specifico è semplice: trasformare l'immenso database di immagini di Google Street View - circa 40,000 scatti - nell'oggetto di interesse di un ''fotografo digitale" mosso dall'IA.

Si tratta di un progetto sperimentale basato sullo sviluppo di un sistema di deep learning, applicato all'apprezzato servizio cartografico della casa di Mountain View. Nello specifico, l'abilità appresa dall'IA ricalca fedelmente la sequenza di attività compiute dai fotografi in carne ed ossa:

  1. Comporre l'immagine - ovvero scegliere quello che deve essere incluso e quello che deve essere escluso - tramite un crop.
  2. Regolare le impostazioni della fotocamera, che nella fattispecie significa scegliere o meno se applicare l'HDR o saturare l'immagine
  3. Effettuare l'editing della foto - l'IA può applicare varie maschere e filtri alla foto

Tutto quanto sopra per ottenere ciò quanto mostrato di seguito e in apertura:

Google ha chiesto a fotografi professionisti di esprimere un giudizio sugli scatti, senza sapere come e chi li aveva realizzati. I risultati sono stati molto eloquenti: nel 40 per cento dei casi, le foto prodotte dall'IA sono state scambiate per foto realizzate da fotografi professionisti o semi-professionisti.

Come dice il nostro Scianna, la fotografia vive in un costante stato di agonia. Che siano proprio le intelligenze artificiali a dare la mazzata finale?

Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 151 euro.

35

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paolo Simonetti

Ah okay, già pensavo alla conclusione fantascientifica etc... Insomma mi sono fatto un film per una frase

Rick Deckard®

Ma perché alle AI non danno un nome?
Protesto

Gianluca Milasi

È tutto un negozio, tutto una pizzeria

skywalkersenior

Ecco, così avrebbe avuto più senso

Gpl

Ero ironico :-)

Me? Giugorie.

Il futuro, e già il presente, è trasformare tutto in fast food. Cibo, musica, arte, relazioni, tutto ovviamente condiviso subito su snapchat e facebook.

Fez Vrasta

Infatti l'articolo originale parla di "40.000" panorami presi in oggetto

Antsm90

La qualità delle immagini di partenza è quello che è, ma complimenti a chi ha programmato l'AI, è già ad un ottimo livello per essere un semplice ammasso di silicio e transistor!

dario

giusto! :D

Antsm90

Basta semplicemente sostituire "l'algoritmo" con "l'IA" e la frase è corretta ;)

Fez Vrasta

Per quelli che dicono che le foto fan cacare e cose del genere, l'articolo non mostra assolutamente il lavoro svolto dalla AI sulle foto.

Ecco l'immagine di partenza:
https://uploads.disquscdn.c...

dario

sì hai ragione, non so come definire! :)

skywalkersenior

40000 scatti è un "immenso database di immagini"? 40000 scatti li ha qualsiasi fotoamatore evoluto nel suo pc (solo io nel mio piccolo ne ho 27000, pari a 55 GB), e tenendo conto che per StreetView servono foto almeno ogni 10 metri, con 40000 scatti si coprono si e no 400 km di strade. Mi sa che il DB di Google è di qualche ordine di grandezza superiore. O c'è un refuso, o si intendeva che 40000 scatti sono solo quelli analizzati per questo progetto

italba

Scomparsi proprio no, come non sono scomparsi i pittori quando hanno inventato la fotografia. Molte delle immagini che adesso scattano verranno scattate da robot, ma per la fotografia creativa ci sarà sempre spazio, persino quando l'intelligenza artificiale riuscirà a fare qualcosa di valido

italba

@ [L'autore dell'articolo che non può essere nominato se no Disqus si incazza]: Credo proprio che nell' "l'immenso database di immagini di Google Street View" ci siano ben più di "40,000 scatti"...

AndyM

...o magari è già così.....

italba

@Stefano: Credo proprio che nell' "l'immenso database di immagini di Google Street View" ci siano ben più di "40,000 scatti"...

skywalkersenior

E nel 2050 noi oscureremo il sole per precludere alle macchine la loro fonte di energia, ma loro ci cattureranno e ci infileranno in Matrix usandoci come batterie...

Bat13

Puro esercizio di stile , foto assolutamente non paragonabili a quelle fatte da una persona con gusto estetico e capacita tecniche..

E K

Beh, l'ia di google è diventata un utente di Instagram quindi? Individua(col deeplearning) gli scatti che piacciono, ed emula lo scatto

Federico

Non ci sono algoritmi

Andrej Peribar

In fondo che l'arte non sia "canonizzabile" è un concetto moderno.

Paolo Simonetti

Sei disfattista

dario

vedendo il grafico delle valutazioni dalla fonte, emerge che i giudizi "pro" sono stati prossimi allo 0%... accorparli a "semi-pro" nella valutazione complessiva è stata una bella paraculata. comunque, vedendo gli originali da cui è partito, devo dire che l'algoritmo funziona decisamente bene nell'individuare il dettaglio migliore e farci sopra un editing sensato (anche se non sempre molto aggraziato)... bel lavoro.

dario

non so se ti riferisci alla forma, ma a livello di senso l'articolo intende che, prendendo panoramiche di 360° di street view, l'ai ha scelto il crop da utilizzare.

Pistacchio

Con quei passaggi

Pistacchio

Aenne (pratese doc).
Tutti i bischeri sanno (pratese doc)
Con quei passaggi tutti i bischeri sanno

ErCipolla

Si, è specificato a fondo articolo: composizione, scelta delle impostazioni (esposizione, hdr, ecc) e eventuale uso di filtri.

Gpl

Magari anche la nostra intelligenza é artificiale :-)

Ngamer

mancano di anima

PeperonataAssassina

Mi sarei aspettato di tutto... Ma mai avrei pensato che una IA (attuale soprattutto) avrebbe acquisito il senso del gusto artistico

Astroturfer_pro

IA grande fu la sua magnificenza
Cit Morpheus

Gieffe22

"nel 40 per cento dei casi, le foto prodotte dall'IA sono state scambiate per foto realizzate da fotografi professionisti o semi-professionisti."

Voglio sperare che si intenda la composizione della foto...perchè se si parla di qualità è ovviamente quella che è, essendo di scatti presi da maps

Mick Foley

''Comporre l'immagine - ovvero scegliere quello che deve essere incluso e quello che deve essere escluso - tramite un crop.''

Credo ci sia un errore.

Ma22

Tra 10 anni i fotografi saranno scomparsi. Taglia da 10 mila dollari a chi li trova. Penso che nei prossimi 5 anni l'intelligenza artificiale sarà nettamente migliore e ultra potente.

Huawei

Recensione Huawei Nova 2: doppia cam posteriore e selfie da 20 megapixel

Un'estate con NILOX Doc Plus, skateboard elettrico | Recensione

Apple

iPhone X, iPhone 8, Apple Watch 3 e Apple TV 4K #parliamone | Video

LG

RECENSIONE LG Q8, parola d'ordine multimedialità