Recensione Apple iPad PRO 10.5: è il tablet più potente

03 Luglio 2017 1303

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Apple ha rinnovato la sua gamma di iPad PRO integrando processori più potenti ed un comparto fotografico simile a quello di iPhone 7. Mandato in pensione il modello da 9.7 pollici, al modello da 12.9 si affianca ora un nuovo tablet con un display da 10.5 pollici con frequenza di aggiornamento fino a 120Hz. Il processore è il più potente realizzato fino ad oggi da Apple, un A10X Fusion in grado di garantire delle ottime prestazioni. Aumenta la RAM, aumentano i tagli di memoria ed il prezzo sale fino ad un massimo di 1219 euro.

DESIGN E MATERIALI

Le dimensioni sono leggermente superiori a quelle di un iPad PRO da 9.7 pollici: 250.6mm di altezza per 174.1mm di larghezza e 6.1mm di spessore. Pochi millimetri, quindi, che renderanno comunque necessario l’acquisto di nuove cover o Smart Keyboard. Il peso per la versione solo Wi-Fi sale a 469 grammi, circa 30 grammi in più del precedente, mentre la versione con supporto alle reti LTE sale a 477 grammi. L'ergonomia resta comunque buona, anche con utilizzo prolungato.

La scocca, come sempre, è realizzata tutta in alluminio con bordi arrotondati ed una fresatura lucida lungo tutto il profilo. Lateralmente ci sono i quattro speaker stereo, il tasto di accensione, i tasti per la regolazione del volume, il jack audio da 3.5mm, la porta Lightning e lo Smart Connector per la connessione di accessori. I due microfoni non sono più posizionati accanto alla fotocamera ma sono stati spostati verso la parte centrale. Nel modello cellular, quello che abbiamo provato, è presente un inserto, sempre in alluminio ed in tinta con la scocca, dove sono posizionate le antenne ed il cassettino estraibile per la nano SIM.


Integrato nel tasto home, ancora di tipo meccanico a differenza degli iPhone 7, c’è un sensore per il riconoscimento delle impronte di seconda generazione, più rapido ed accurato. Il Touch ID consente di utilizzare Apple Pay solo per ai acquisti nelle app e su web.

La fotocamera posteriore, sporgente rispetto alla scocca, ha un sensore da 12 megapixel con apertura f/1.8, lente a sei elementi e stabilizzatore ottico. La fotocamera FaceTime ha un sensore da 7 megapixel con apertura f/2.2. Sulla parte anteriore si notano anche i sensori che permettono di rilevare la luce ambientale regolando automaticamente il colore e la luminosità del display in base al luogo in cui ci si trova, consentendo un maggior confort per la vista.

HARDWARE E PRESTAZIONI

Il processore dei nuovi iPad PRO è un Apple A10X Fusion, un esa core da 2.4GHz con 3 core ad alta efficienza e tre ad alte prestazioni. Il processore grafico è un PowerVR a 12 core, più veloce di circa il 40% rispetto alla precedente generazione. Immancabile anche il coprocessore M10 che consente di ottimizzare i consumi raccogliendo i dati dei vari sensori e di effettuare il comando "Hey Siri" anche a display spento.

Apple non da mai informazioni dettagliate sull’hardware, tuttavia, secondo quanto emerso da analisi più approfondite, l’A10X Fusion è realizzato dalla TSMC con un processo produttivo a 10nm FinFET. A supporto di questo processore ci sono 4GB di memoria RAM di tipo LPDDR4, 2GB in più, quindi, rispetto al modello precedente.

Raddoppia anche la memoria a nostra disposizione. Si parte ora da 64GB, un taglio già sufficiente per la maggior parte degli utenti, con step successivi da 256GB e 512GB, il maggior quantitativo disponibile fino ad oggi su un device basato su sistema operativo iOS. La memoria, come di consueto, non è espandibile.


Completa anche la connettività con Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac dual band (2,4GHz e 5GHz), HT80 con tecnologia MIMO, Bluetooth 4.2 e porta USB con supporto 3.0. La versione con supporto alle reti cellulari offre una velocità massima in download di 450Mbps ed integra un GPS assistito con GLONASS. come sensori abbiamo un giroscopio a tre assi, l’accelerometro, bussola digitale ed barometro.

  • Dimensioni: 250.6 × 174.1 × 6.1 mm
  • Peso: 477 grammi (469 solo Wi-Fi)
  • Display: IPS True Tone 10.5" da 2224×1668, 264ppi. DCI-P3. Refresh rate max 120Hz
  • Audio: 4 speaker stereo. Due microfoni.
  • Processore: A10X Fusion esa core a 64bit da 2.38GHz con coprocessore di movimento M10
  • Memoria: RAM 4GB / 64/256/512GBGB
  • Batteria: 30.4 watt/ora (10 ore di utilizzo)
  • Fotocamera posteriore: 12 megapixel con apertura f/1.8, OIS, sensore BSI, flash True Tone
  • Fotocamera frontale: 7 megapixel con apertura f/2.2, sensore BSI e Retina Flash
  • Supporto LTE a 450Mbps e GPS assistito GLONASS (su versione cellular). Apple SIM incorporata.
  • Connettività: Wi-Fi ac con MIMO / Bluetooth 4.2 / Lighting con supporto USB 3.0
  • Touch ID: seconda generazione, Apple Pay in app e web
  • Altro: Giroscopio a tre assi, accelerometro, barometro, bussola digitale,
  • Audio: stereo a quattro speaker, due microfoni

Le prestazioni offerte da questo comparto hardware sono davvero eccellenti come confermato anche dai benchmark che raggiungono, e a volte superano, punteggi di soluzioni per laptop o desktop. Con GeekBench si raggiungono circa 9250 punti in multi-core e poco meno di 4000 in single core. Con AnTuTu si va oltre i 200.000 punti.


In questi giorni di test ho utilizzato iPad Pro per montare dei video, anche in 4K, ho usato applicazioni di fotoritocco con pesanti file RAW, applicazioni 3D e di disegno senza avere mai nessun tipo di incertezza o rallentamento. In questi contesti si nota la maggior potenza del processore.

Ovviamente l’ho anche usato in modo più tradizionale, per giocare con titoli abbastanza impegnativi dal punto di vista grafico o per guardare contenuti multimediali. I benefici della maggiore frequenza di aggiornamento si notano in modo particolare quando si aprono applicazioni, si effettua lo scroll di una pagina o si vedono video di alta qualità.

DISPLAY DA 10.5'' CON REFRESH RATE MASSIMO DI 120HZ

Sono aumentate di poco le dimensioni ma è aumenta di circa il 20% la diagonale del display. Il pannello a laminazione completa di iPad PRO supporta l’HDR e la gamma di colori DCI-P3, ha una risoluzione di 2224x1668 pixel, una densità di 264ppi ed una luminosità di 600nit che, grazie anche all’efficace trattamento oleofobico e antiriflesso del vetro anteriore, ci consente di avere sempre un’ottima visibilità anche all’aperto. Molto elevato anche l'angolo di visione.

Anche su questo pannello è presente la tecnologia True Tone che consente di regolare automaticamente il colore e la luminosità in base al luogo in cui ci si trova grazie ad appositi sensori.

La vera novità, come detto, è rappresentata dalla tecnologia chiamata ProMotion che consente di variare la frequenza di aggiornamento del display da un minimo di 24Hz, durante la visualizzazione di contenuti statici, fino ad un massimo di 120Hz. Una frequenza di aggiornamento così elevata, il doppio rispetto ai precedenti iPad PRO, oltre a ridurre ulteriormente la latenza della Apple Pencil, garantendo una maggiore precisione, rende tutto molto più fluido.

DARA' IL MEGLIO DI SE CON IOS 11 IN AUTUNNO

Il sistema operativo è iOS 10 (10.3.2 al momento della pubblicazione) ma a mio avviso, questo iPad PRO darà il meglio di se dal prossimo autunno con iOS 11 che offrirà una maggiore produttività grazie ad una nuova Dock, ad un gestore di file, il drag e drop ed un multitasking potenziato. Ovviamente, torneremo su questo argomento nei prossimi mesi.

Una cosa che non mi è molto piaciuta e che, nonostante le dimensioni maggiori del display, non si possono mettere due applicazioni affiancate a piena dimensione come accade sul modello da 12.9 pollici.

BATTERIA E AUDIO

Ma parliamo di autonomia. La batteria integrata è da 30.4Whr, 8.134 mAh più precisamente, più capiente quindi di quella di iPad PRO da 9.7 ma che offre risultati più o mento simili. Mediamente ho raggiunto circa 8/9 ore di utilizzo tipico sotto copertura Wi-Fi (navigazione web, riproduzione video) e con display a circa il 60%. Meno, ovviamente, utilizzando anche la rete cellulare, applicazioni che richiedono maggiori prestazioni oppure tenendo il display sempre alla massima luminosità (cosa molto probabile in queste assolate giornate estive).

Il caricabatteria da 12W in dotazione non è molto rapido e per ricaricare completamente iPad Pro si superano le quattro ore. E' supportata la ricarica rapida USB-C, quindi, per velocizzare la carica, si può utilizzare anche il caricabatteria (con cavo opzionale Type-C/Lightning) di un nuovo MacBook. Magari questo caricabatteria poteva essere dato in dotazione.

I quattro speaker stereo, due per lato, sono “intelligenti” e si adattano alla posizione del tablet. I due che si trovano nella parte superiore, anche ruotandolo, riproducono principalmente le tonalità alte e quelle medie. Il volume è elevato, corposo e privo di distorsioni.

LA FOTOCAMERA E' LA STESSA DI IPHONE 7

Un tablet non è proprio il device ideale per scattare foto, ma un sensore di questa qualità può tornare sicuramente più utilie, ad esempio, utilizzando applicazioni di realtà aumentata. All’occorrenza, tuttavia, con questo iPad PRO potremo scattare foto di eccellente qualità, anche quando le condizioni di illuminazione ambientale sono più difficili.

In generale le foto offrono un elevato dettaglio, un bilanciamento del bianco accurato ed anche i colori sono sempre ben riprodotti. Non manca la possibilità di scattare immagini nel formato RAW utilizzando però applicazioni di terze parti.

Fluidi e ricchi di dettaglio anche i video che possono avere una risoluzione massima 4K a 30fps. Non mancano il Time Lapse e lo slow motion fino a 240fps oltre a foto panoramiche, Live Photos e foto in rapporto 1:1.

APPLE PENCIL E SMART KEYBOARD

A parte la minor latenza, dovuta alla frequenza di aggiornamento del display più elevata, non ci sono cambiamenti per la Apple Pencil che potrà però avere più funzionalità con iOS 11.

La Apple Pencil ha una batteria integrata che gli consente, con una ricarica completa, di raggiungere circa 12 ore di utilizzo. Per caricarla si deve utilizzare l’apposito adattatore presente nella confezione ma all’occorrenza, è possibile caricarla anche collegandola alla porta Lightning dell’iPad. Con una ricarica di 15 secondi si riesce ad usarla per circa 30 minuti.


Cambia, invece, la Smart Keyboard che si collega ad iPad Pro tramite lo Smart Connector. Le maggiori dimensioni di iPad PRO da 10.5 pollici hanno permesso di utilizzare dei tasti un po’ più grandi e distanziati che permettono di avere una maggiore precisione durante la scrittura. La tastiera non è retroilluminata ed è ricoperta da un unico strato di nylon impermeabilizzato, che è parte stessa del meccanismo dei tasti.

L’aggancio magnetico permette di tenerla ben salda all’iPad PRO, anche tenendolo sulle gambe, ma non è possibile regolare l'inclinazione.

CONCLUSIONI

iPad PRO da 10.5 pollici è un tablet potente, piacevole da utilizzare e comodo da portarsi ovunque. Costa davvero tanto ma consideriamo anche la longevità che può offrire. Si parte da 739 euro per la versione solo Wi-Fi da 64GB e si arriva a ben 1219 euro per la versione con supporto alle reti LTE e 512GB di memoria integrata. A questi prezzi ci sono da aggiungere anche i 109 euro per la Apple Pencil, a mio avviso più indispensabile rispetto ai 179 euro della Smart Keyboard che possiamo eventualmente sostituire anche con qualche modello più economico di altri produttori.

iPad PRO è destinato ad una particolare utenza che cerca più produttività e possibilità di utilizzo rispetto ad un semplice tablet con cui giocare o guardare un film. Per questo tipo di utilizzo un tablet di fascia inferiore resta sicuramente la scelta migliore. Per molti iPad PRO può essere il sostituto di un notebook anche in ambito lavorativo e con iOS 11 verranno ulteriormente ampliate le possibilità.

Molti altri, invece, potrebbero trovare in un notebook o un 2 in 1 una maggiore flessibilità. Personalmente, pur riconoscendo le notevoli possibilità offerte da questo iPad PRO 10.5, per il mio tipo di lavoro mi trovo ancora tra quelli che continuano a preferire un notebook con touchpad o mouse ma, come di consueto, tutto dipende sempre e solo dalla proprie esigenze.

HARDWARE POTENTEDISPLAYMULTIMEDIALITA' (FOTO / VIDEO / AUDIO)MATERIALI ED USABILITA'
COSTA TANTOAPPLE PENCIL E SMART KEYBOARD IN OPZIONE (E COSTOSE)RICARICA LENTA DELLA BATTERIA

Lo Smartphone Samsung più desiderato? Samsung Galaxy S7 Edge, in offerta oggi da Tiger Shop a 435 euro oppure da Amazon a 491 euro.

1303

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Yuto Arrapato

ma si può collegare ad un monitor e usarlo come desktop all'occorrenza come si può fre con un macbook?

Don

È evidente che non hai capito il mio commento. E dire che ci stavano le virgolette ;)

glukosio

non c'entra un tubo la filosofia e un arm non può avvicinarsi a un x86 più di un altro arm. Sono due mondi completamente separati, una è un'architettura RISC, l'altra CISC. hanno un'ISA completamente differente e un modus operandi pure.

The User

davvero.

però quando sei in mobilità non ne puoi fare a meno. mobilità che in casa apple fa rima con ipad.

e comunque non puoi accedere i files in rete...

CAIO MARIOZ

Di solito quando lavori con più computer, lavori in rete locale, che è più veloce della pennetta USBrimozione sicura/togli/metti, rimozione sicura/togli/metti, rimozione sicura/togli/metti

The User

certo.
chi non ha una pendrive usb C in tasca.

ah dimmi una cosa.
Cosa succede quando devo lavorare su un progetto di svariati giga su più computer diversi?

come faccio a lavorare su un disco esterno?

cosa ci faccio con questo nuovo COMPUTER apple? la birra?

CAIO MARIOZ

Su iPad puoi importare foto e video tramite pendrive classica
Mentre puoi importare ed esportare qualsiasi tipo di file con le penne lightning.
Comunque di penne USB A/USB C ne trovi a milioni https://uploads.disquscdn.c...

The User

semmai una porta usb-senza-c

possibile che per copiare i file da una schifosissima pendrive uno debba munirsi del solito tragico adattatore?
ah no aspetta... su ipad non si copia niente da una pendrive...

allora mi sa che manca qualcosa più che una porta....

The User

sarebbe però da capire se le feature che negli ultimi iphone sono associate con il 3D touch, su questo ipad si possono ottenere in modo alternativo.

per esempio: il menu contestuale sulle icone delle app in molti casi è comodo. Posto che su altri terminali si ottiene lo stesso effetto con un semplice long press, mi chiedo se questo ipad pro, che costa quanto una utilitaria, mi costringa a rinunciare ad una funzione che uso , solo per la mancanza del 3Touch

CarloDM

Il multitasking vero, non quello schifo che c'è ora. Grandi aspettative e speranze per quello che dovrebbero diventare con iOS 11 (e parlo da possessore di un iPad Pro da 9,7 pollici)

CarloDM

No. Tra tutte le funzioni dei prodotti Apple, il 3D Touch è in assoluto, e per distanza, la più inutile secondo me

Sgnapy

si, ma i "bambini" hanno voluto l'ipad pro 2 :)

Max

ancora e basta?

Plusalpha

Ma un computer è diversissimo da un tablet, non ce la vedo questa concorrenza sinceramente! Si ma infatti, io ho quella in pelle per l'iPhone da 60 euro, ma quello è un altro discorso. Nella mia configurazione ho scelto la smart keyboard per la portabilità (quella Logitech è troppo massiccia e veramente lo fa diventare un laptop) e una custodia trasparente posteriore presa su amazon a una decina di euro (per ipad pro 10.5" Apple non ne produce posteriori), soddisfattissimo tra l'altro, supporta la smart keyboard, e ha tutti i fori per altoparlanti, microfoni e porte.

stefano

il supporto mouse secondo me non ci sarà mai perchè andrebbe troppo in concorrenza con i mac

io non lavorandoci ho preso infatti il 2017 che è perfetto come semplice tablet. ma la custodia originale non l'ho presa, costano troppo e non mi sembrano le migliori in giro.
ne ho trovata una a 25 euro che è certamente più funzionale di quelle originali (già quelle, perchè per proteggerlo avanti e dietro dovevo prenderne due sull'apple store)

Yomura A. E.

Non credo parliamo della stessa cosa....

wal

Con un budget di massimo 500€ (preferibilmente anche un po meno) che tablet/2in1 mi consigliate? non mi importa il sistema operativo, ma che sia effettivamente utilizzabile non solo come semplice tablet per guardare qualche video ma anche per qualcosa in più

Plusalpha

Io ce l'ho dal 24 giugno e devo dire che mi sto trovando bene. Mi sto sforzando ad utilizzarlo per lavoro (post produzione fotografica) così da passare da qualche anno fa con D800+Portatile 17" a E-M5 Mark II+iPad10.5" e devo dire che finalmente vedo la differenza rispetto all'analogico, adesso c'è la mobilità che prima mi mancava. Affinity Photo è un'app molto interessante che consiglio a tutti, anche perché almeno ti evita di fare pagare il mensile con Adobe. L'unica pecca, e sto dicendo un'assurdità, me ne rendo conto, ma capitemi, ho appena speso 999 (256+4G) + 109 + 179, è che dovrebbero mettere il supporto al mouse! Per il fotoritocco, in particolare per il pennello di correzione la penna o il dito sono fenomenali, ma in qualche modo, per altre cose, forse d'abitudine, sento davvero la mancanza del mouse. Un altro difetto, come detto in recensione è che la smart keyboard è davvero poco smart, ha dal mio punto di vista due pecche enormi, la mancanza di più inclinazioni e la rumorosità. Però c'è da dire che rispetto alla controparte logitech (tanto per dirne una), è davvero una piuma. Per l'utilizzo in casa ho optato per una K380 mi sembra si chiami, una Logitech bluetooth da una trentina di euro. Per quanto riguarda la fotocamera sporgente consiglio una cover posteriore, se ne trovano in amazzonia a due lire due. Se lo usate per lavorare è ottimo, per giocare ragà, sono soldi buttatissimi! Con la differenza vi ci pagate le vacanze! :)

RockNGo

costasse meno sarebbe già mio :D

disqus_MFoy3ik3EI

Non vi sembra che nasca vecchio senza 3D Touch? Vorrei leggere qualche opinione.

vincy78

Sicuramente più sedentario.

CAIO MARIOZ

Idioti

Dr. Home

Ma non ti sembra un controsenso? Cioè promuovi a dismisura il nuovo standard usb-c poi però non lo sfrutti con i tuoi nuovi device.

CAIO MARIOZ

Perché doveva cambiare il caricatore, mettendoci quello da 29Watt del MacBook 12,
poteva farlo

Dr. Home

Domanda già che ci sono. Ma perché Apple non ha messo nei nuovi iPad il cavo Lighting-usb c ?

CAIO MARIOZ

Se hai un lavoro sedentario ti consiglio il 12.9, altrimenti il 10.5 è perfetto anche in mobilità, la differenza di display con il 9.7" si sente già

CAIO MARIOZ

Una porta USB C

Dr. Home

Cosa manga ad IPad Pro per essere considerato un computer a tutti gli effetti?

Zeronegativo

ah già, il problema maggiore di Apple è che l'utenza non sà usare i suoi prodotti.

Yomura A. E.

Qualcuno lì a problemi con l'informatica. Soprattutto se non è la stessa usata dai suoi colleghi. Tieni presente che Microsoft e Apple non si sono maiamate molto. Nonostante le apparenze. Se poi quel tuo collega filo Apple proviene dal mondo Microsoft è una cosa ancora peggiore.

Secondo me, lì in ufficio, metaforicamente parlando, avete bisogno di una balia che spieghi a tutti come comportarsi con il prossimo che proviene da una cultura diversa.

Non lavoro con Apple Store ma con clienti che fanno dubitare, talvolta, dell'esistenza della vita intelligente sulla Terra.

Zeronegativo

In quale Apple store lavori?
Lascia che ti racconti una storiella, venerdì scorso ho avuto una riunione con alcuni colleghi e il nostro grafico. Io mi presento con il mio Lenovo e il mio LG, lui con iPhone 7 e un MacBook Pro vecchio di una settimana. Inizia la riunione, io da PC sistemo quasi in tempo reale quello che dovevo fare, lui chiude il mac, prende carta e penna e segna quello che ci stiamo dicendo.
Io il MacBook non lo posso usare per lavoro, l'assenza della porta di rete e delle USB standard sono limitazioni per il tipo di attività che faccio, non ti nego che mi piacerebbe: é bello, performante, touchpad eccellente e un gran bel monitor, senza contare la leggerezza e l'autonomia, ma ad ogni lavoro c'è uno strumento più indicato e uno meno.

Yomura A. E.

Ricordati che le altre soluzioni, quelle "più economiche" lo sono solo finchè credi ciecamente che la cifra scritta sulla ricevuta di pagamento sia davvero il costo del tuo dispositivo.

Yomura A. E.

Contento tu...

BlueKleinebbasta

ma anche no

BlueKleinebbasta

certo che hai un senso ironico enorme, poi quando ti toccano apple diventa proprio il massimo....

Frà

ti consiglio uno bravo per disintossicarti

vincy78

Premetto che amo stare al passo con la tecnologia in generale e con i prodotto Apple nello specifico. Ho un Pro da 9,7'' con cui mi trovo benissimo e che per lavoro (commercialista) utilizzo quotidianamente (soprattutto la pencil per appunti). Per questo sono attratto dai nuovi iPad Pro presentati. Da quando ho il Pro non utilizzo praticamente più il mio Air (che è comunque ben attrezzato con processore i7 ed 8GB di RAM) in mobilità. Sono assulatamente convinto che con l'avvento di iOS 11 un iPad Pro possa sostituire tranquillamente un MacBook Air nell'utilizzo base di un macbook. Chiaramente per lavoro ho un Mac Mini collegato a Thunderbolt che con i suoi 16GB RAM, processore i7 e 550 GB di SSD nonostante abbia 4 anni va ancora una bomba e riesce a gestire una macchina virtuale (su cui gira il software professionale su Windows) in maniera eccellente senza alcun rallentamento. Per chi ha avuto modo di utilizzare entrambi (e considerato che ho già un Pro 9,7) cosa mi consigliereste per sostituire definitavamente il mio Air ? Il Pro da 10,5 o quello da 12,9? Io sarei per quello da 12,9' avendo il 9,7 (lo vedo nonostante i netti miglioramenti hardware comunque vicino al 9,7) ma non vorrei fare una scelta sbagliata. Ovviamente in entrambi i casi prendere la versione da 256 GB ma solo WI-FI non avendo necessità della rete cellulare (sono sempre sotto Wifi e quando non ci sono posso sfruttare iPhone e router mobile che possiedo che mi danno una disponibilità sommati di circa 30 GB mensili). Grazie !

KenZen

Ti vendo il mio Air 2 se vuoi :D
Saluti

Don

Anche, si. Basterebbe poco per renderlo comunque molto più produttivo. Sono curioso di vedere come sarà iOS 11 (e non solo per il file manager :D).

CAIO MARIOZ

Manche una Type C, er collegarlo a periferiche, dispositivi e display esterni, (il file manager arriva tra due mesi)

Don

Secondo me iOS, su tablet, va molto bene. Possiedo un Air 2 da 2 anni e mezzo e ne posso parlare solo bene!
Per un utilizzo in mobilità penso che sia sufficiente per il 90% delle persone, anche se un computer in casa resta indispensabile: oltre al multitasking e al software, mancano l'espandibilità e l'apertura che solo le macchine Windows hanno.

CAIO MARIOZ

Manca solo software più completo per altri scopi, il mutlithreading su iOS c'è eccome, il background idem
Ad esempio ci vorrebbe Xcode

Don

"Su editing foto con Affinity Photo": ti sei risposto da solo, in un solo campo e con un solo programma. Senza contare che i SoC ARM Apple sono i migliori sulla piazza e quelli che più si "avvicinano" alle CPU x86 come filosofia.

CAIO MARIOZ

No, perché la maggior parte delle persone usa il laptop di fascia media è bassa come un tablet, senza fare nulla che richieda potenza e alta precisione. Apple si rivolge a quelli, non ai possessori di MacBook Pro

vincy

il problema è che quello che dici per difendere questo ipad cozza con quello che dice Apple per promuoverlo.

CAIO MARIOZ

Su editing foto con Affinity Photo iPad Pro è più veloce dei MacBook Pro 2017, che è più veloce del Surface Pro 2017

Sgnapy

un incubo, per quello che poi mi incaxxo con i surface :) Oggi ci hanno portato il surface laptop e altri nuovi giocattoli per renderci infelici e felici i dirigenti.

Max

si te, come te la passi?

sardanus

c'è l'app "posta" di microsoft, più basica ma c'è ed è preinstallata

Sgnapy

Bravo, tutto bene oggi?

Android

RECENSIONE Xiaomi Mi A1, IL best-buy di fine 2017

Android

Asus Zenfone 4 e Zenfone 4 Pro nella nostra anteprima

Android

Asus Zenfone 4 Selfie, Selfie Pro e Max: la nostra anteprima

Alta definizione

Zhiyun Smooth 3 è un piccolo gimbal con gran autonomia | Recensione