Moto G5 Plus è il miglior Android sotto i 300 euro? | Recensione

25 Marzo 2017 776

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Al Mobile World Congress, Lenovo ha annunciato le sue intenzioni di essere presente sul mercato degli smartphone unicamente con il brand Moto. Una scelta importante nonostante l’ottimo lavoro fatto, anche recentemente, con i suoi smartphone "Vibe" della serie P e K che ho sicuramente molto apprezzato. Al Moto G5 ed al Moto G5 Plus spetta il compito di far tornare la gamma Moto G ai vertici dei cosiddetti “best buy” dopo un periodo un po’ più in ombra.

HARDWARE, MATERIALI ED ERGONOMIA

Iniziamo con la sensazione al tatto, davvero ottima nonostante la scocca sia realizzata in plastica. Sono invece in metallo la parte posteriore, i tasti laterali, il contorno della capsula auricolare e quello della fotocamera posteriore che sporge di circa 2mm rispetto allo spessore di 7.7. Moto G5 Plus viene venduto in due varianti di colore, Lunar Gray e Fine Gold, ma potrebbe anche arrivarne una Blue.

Il design può piacere o non piacere ma è decisamente ottima l’usabilità con una sola mano che rende quasi del tutto inutile la possibilità di ridurre lo schermo tramite una gesture, funzione che ci costringerebbe però ad utilizzare i tasti a schermo (sempre attuabili da Moto Actions) al posto del tasto home, comodo anche se richiede un po’ di pratica iniziale, che integra un veloce e preciso sensore per il riconoscimento delle impronte e che offre anche un piacevole feedback tattile: un tocco segnalato da una breve vibrazione fa tornare alla home, un tocco più prolungato segnalato da una vibrazione un po’ più lunga fa spegnere il display ed un tocco di circa un secondo fa accedere a Google Now. Swipe verso destra e sinistra per tornare indietro ed accedere al multitasking.

Sulla parte anteriore, protetta da un vetro Gorilla Glass 3 della Corning, ci sono i sensori di luminosità e di prossimità. Alla mancanza del LED di notifica sopperisce Display Moto che si attiva brevemente anche quando solleviamo il device. Basta un tocco per visualizzarla o uno swipe verso l’alto o verso il basso per accedere direttamente all'applicazione. A differenza dei Moto di fascia superiore non ci sono i sensori ad infrarossi per attivare il display con il movimento della mano.

Nessun problema in caso un contratto accidentale con l'acqua. Il Moto G5 Plus, infatti, è protetto da un nano rivestimento che lo protegge superficialmente ma non lo rende impermeabile.

Più notizie
  • Dimensioni: 150,2 x 74,0 mm x 7,7/9,7 mm
  • Peso: 155 grammi
  • Display: 5,2” Full HD 1080p (1920 x 1080) / 424 ppi / Gorilla Glass 3
  • Batteria: 3000 mAh con TurboPower
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 625 con CPU octa-core da 2,0 GHz e GPU Adreno 506 da 650 MHz
  • Memoria: 3GB RAM / 32 GB interni, supporto per scheda microSD
  • Sistema operativo: Android 7.0, Nougat
  • Fotocamera posteriore: 12 MP con messa a fuoco automatica Dual Pixel ed apertura f/1,7
  • Fotocamera anteriore: 5 MP con Obiettivo grandangolare ed apertura f/2,2
  • SIM: Dual SIM nano
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n (2.4 GHz + 5 GHz) / BT 4.2 / microUSB /NFC / GPS, aGPS, GLONASS

Anche su questo Moto G5 Plus è presente l'ottimo Snapdragon 625 di Qualcomm, un octa-core da 2,0 GHz con GPU Adreno 506 supportato da 3GB di memoria RAM che permettono sempre un piacevole utilizzo mantenendo i consumi contenuti.

Nonostante i benchmark non facciano segnare punteggi eclatanti, le prestazioni sono buone, anche quando utilizziamo applicazioni o giochi che richiedono maggiori risorse. Real Racing 3 si riesce ad avviare in circa 10 secondi e si gioca ad un framerate abbastanza elevato anche se non manca qualche leggere scattosità.

A completare il comparto hardware abbiamo anche il Wi-Fi dual band con supporto ai protocolli a/b/g/n, il Bluetooth 4.2 ed il GPS, anche assistito con GLONASS. Non giustificabile, a mio avviso, l’assenza della bussola ma sono presenti sia l’NFC che la radio FM. La porta USB è ancora di tipo micro ma ha il supporto OTG per collegare chiavette ed accessori.

DISPLAY BRILLANTE CON UN ELEVATO CONTRASTO

Il display è un IPS da 5,2” pollici di diagonale con risoluzione Full HD 1080p (1920 x 1080) ed una densità di 424 ppi. Questo pannello offre dei colori piacevoli, non particolarmente saturi, neri abbastanza profondi che accentuano il contrasto ed un ampio angolo di visione.

Il vetro anteriore ha un efficace trattamento oleofobico che migliora la visibilità all’aperto già elevata grazia al buon livello di retroilluminazione. Tramite impostazioni possiamo scegliere tra una modalità di colori standard ed una un po' più vivace ma la differenza è minima.

Possibile anche regolare i dpi per regolare le dimensioni di immagini e testo dell'interfaccia.

DUAL SIM MOLTO INTELLIGENTE E BUONA AUTONOMIA

Il Moto G5 Plus è un Dual SIM Dual Stand By con supporto alle reti 4G+ (Cat 6) che possiamo attivare alternativamente su entrambe le SIM utilizzabili contemporaneamente pur mantenendo lo slot per la microSD per espandere il 32GB di memoria integrata di cui poco meno di 7.5GB sono occupati da files di sistema. Una soluzione che potrebbero adottare anche altri produttori. Comoda anche la possibilità di impostare la microSD come memoria predefinita di sistema.

Davvero molto interessante anche la gestione delle due SIM che ci permette sia si personalizzarne l'utilizzo che di far scegliere in modo automatico la SIM giusta in base al nostro tipo di utilizzo. Sono presenti quattro diversi scenari. Possibile anche scegliere un colore per distinguere ogni SIM ed utilizzare diverse suonerie.

La qualità audio in capsula è molto buona, corposa e con un discreto volume ma non posso dire altrettanto quando la stessa capsula viene utilizzata come speaker di sistema. In questo caso il volume non l'ho trovato particolarmente elevato.

La batteria integrata da 3000mAh mi ha consentito di arrivare sempre alla fine di una giornata di utilizzo intenso con circa 5 ore di display attivo. I consumi, ovviamente, aumentano sensibilmente utilizzando contemporaneamente entrambe le SIM.

Durante lo streaming tramite Netflix o YouTube ho rilevato un consumo di circa 8% ogni ora di riproduzione con luminosità impostata al 50% e volume al massimo. In caso di necessità, comunque, grazie al caricabatteria TurboPower da 12V/1.2A che viene offerto in dotazione, in circa 15 minuti potremo ricaricare la batteria quanto basta per avere ancora qualche ora di autonomia.

ANDROID NELLA SUA ESPRESSIONE PIU' SEMPLICE

Come da sempre accade sui device "Moto", anche su questo G5 Plus il sistema operativo Android è presente nella sua espressione più semplice, senza personalizzazioni. In pratica, ad Android 7.0 Nougat è stata solo aggiunta l’applicazione Moto e quella per la gestione della fotocamera. Il resto è pura Google Experience che si traduce anche in aggiornamenti sempre molto rapidi. Un valore aggiunto non da poco.

Come sui Pixel, per accedere all'app drawer basta una swipe verso l'alto. Con uno swipe verso destra accediamo a Google Now. Nelle impostazione della home possiamo attivare la possibilità di ruotare l'interfaccia per utilizzarla anche in orizzontale.

Con Moto Actions possiamo attivare alcune funzioni tramite gesture: ad esempio, è possibile scuotere il device per azionare la fotocamera, muoverlo rapidamente per attivare la torcia o capovolgerlo per silenziare una suoneria. Con Moto Display possiamo gestire le notifiche a schermo spento.

FOTOCAMERA DI FASCIA SUPERIORE

Personalizzata, come detto, l'applicazione per la gestione fotografica. La fotocamera posteriore ha un sensore nativo in 4:3 da 12 MP con messa a fuoco automatica Dual Pixel, apertura f/1.7 e doppio flash LED con bilanciamento del colore. (Zoom digitale 8X per le foto, 4X per i video, Modalità professionale). La fotocamera anteriore è da 5 MP con obiettivo grandangolare ed apertura f/2.2.

L'interfaccia è semplice ma completa. Non mancano una modalità PRO con impostazioni separate, scatto panoramico e video al rallentatore. L'HDR è presente anche in modalità automatica. Con uno swipe verso destra accediamo alle impostazioni dove possiamo scegliere la risoluzione di foto e video.

In buone condizioni di illuminazione ambientale c’è tanto dettaglio ed i colori sono naturali, non molto carichi ed un po’ tendenti alle tonalità più calde. L’apertura f/1.7 permette di ottenere dei piacevoli effetti di sfocatura dello sfondo. Il bilanciamento del bianco si comporta bene anche in interni con luce artificiale ma l’assenza di un sistema di stabilizzazione ottica tende a rendere un po’ mosse le foto in condizioni di illuminazione più scarsa dove è più evidente una certa rumorosità ma resta comunque discreto il livello di dettaglio.

La modalità HDR è in grado di migliorare i dettagli nelle zone più luminose ed evidenzia leggermente le ombre, rendendo per più equilibrata l’esposizione complessiva nelle scene con un elevato contrasto. Manca la stabilizzazione ai video che sono comunque di discreta qualità ed hanno una risoluzione massima 4K (presente anche il FHD a 60fps).

Qualità di foto e video sufficiente tramite la fotocamera frontale.

CONCLUSIONI: UNO SMARTPHONE ADATTO A TUTTI

Il Moto G5 Plus viene venduto ad un prezzo di listino di 299 euro ed in questa fascia va a scontrarsi con diversi prodotti molto interessanti e competitivi uscendone comunque sempre molto bene. Speriamo che nel giro di qualche settimana, qualche mese, si possa riuscire a trovarlo ad un prezzo inferiore che ne aumenterebbe significativamente l’appetibilità.

Il Moto G5 Plus è uno smartphone completo, adatto praticamente a tutti ed ad ogni tipo di utilizzo. Un device che consiglio a chi cerca prestazioni soddisfacenti, una buona autonomia e vuole sempre scattare foto di qualità.

Qualche "contro"? Oltre all'ingiustificabile assenza della bussola avrei preferito una più attuale Type-C al posto della microUSB ed un volume dello speaker di sistema più elevato. Peccato che Lenovo abbia deciso di lasciare le MODS ad uso esclusivo dei modelli di fascia superiore. In dotazione sarebbe stata sicuramente gradita una cuffia auricolare.

Qualità fotograficaPrestazioni ed autonomiaDisplayGestione doppia SIM / microSDAndroid senza 'fronzoli'
Manca la bussolaVolume viva voce un po' bassoPorta USB ancora di tipo micro

VOTO: 8.5

Motorola Moto G5 Plus è disponibile online da Amazon Marketplace a 183 euro oppure da Amazon a 229 euro. Il rapporto qualità prezzo è buono ed è uno dei migliori dispositivi in questa fascia di prezzo. Per vedere le altre 34 offerte clicca qui.
Motorola Moto G5 Plus è disponibile su a 243 euro.
(aggiornamento del 23 giugno 2017, ore 09:55)

776

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
alextira98

Meglio questo o il huawei p10 lite?

Marco Pessotto

Lasciate perdere infotel Italia: io ho ordinato uno smartphone che dopo tre settimane nn mi era ancora arrivato. Li ho mandati al diavolo.

Marco

Tipo?

Marco

Meglio questo o un LG G5 SE?

Salvo Nicolosi

La verità è che gli utenti di fascia media o semplicemente quelli che si tende a chiamare "consapevoli" sono rimasti orfani dei Nexus... Magari converrà a Google, se riuscirà a vendere i costosi Pixel. Peccato, il concept del Nexus a me sembrava molto valido.

Felix

Sul piano tecnico G5 Plus tutta la vita. Il problema è il supporto software di Lenovo/Motorola, che con il Moto G4 2016 ha fatto veramente pena, mesi e mesi senza aggiornamenti di sorta. Il problema è che anche il Nexus 5X è a fine carriera, il supporto di Google terminerà a settembre 2017. C'è sempre il modding, ma insomma, se si compra un Nexus lo si fa per gli aggiornamenti mensili, e quelli ormai hanno i mesi contati.

dado

Batteria non rimovibile, è invece rimovibile sul moto g5 base. Il navigatore funziona bene ma puoi avere difficoltà nella navigazione a piedi a causa della mancanza della bussola

marco

avendo letto tutte le recensioni di questo smartphone , vorrei chiedere una cosa ? la batteria è intercambiabile ? il navigatore funziona bene?

Salvo Nicolosi

Non capisco le scelte di design di Lenovo/Motorola.. Rispetto alle generazioni passate di Moto G a questo giro mi sembra molto meno minimal e secondo me più brutto. Inoltre in dimensioni tutto sommato uguali al G4 plus sono passati dal 5.5" al 5.2"... Come caratteristiche mi pare buono e mi piacerebbe l'idea di provare android "quasi stock".. Come lo considerate rispetto ad un nexus 5x?

Guido varricchio

Forse,insieme a Lenovo p2

kurush

Il retro è in metallo con banda superiori ed inferiori in plastica (antenne), ma il contorno laterale è in plastica verniciata in finto metallo?

Donatella Paris

Ce l'ho ancora e confermo! C'era solo il cavetto usb...

Stefano Spazio

sinceramente non so cosa risponderti, mi sembra strano che non sia supportato visto che è in vendita anche nei negozi fisici, probabilmente ci sarà una garanzia europea ma non sono informato purtroppo

Alex'99

In questo caso p2 è assolutamente ottimo,nonostante si rischi il problema delle notifiche e ho sentito che non è un dispositivo supportato da lenovo italia (?)

Stefano Spazio

si, puoi farlo, oltre allo sblocco del telefono puoi usare l'impronta per autorizzare acquisti e accesso alle app.

Patrizio

Ottimo!
Del p2 amo anche io l'amoled dello schermo, ma soprattutto la cosa più ''comoda per me'' è il tasto fisico centrale che ritengo sia da sempre la soluzione più comoda!
Una curiosità: c'è qualche app di sistema che eventualmente mi permette di mettere sotto impronta (per protezione) alcune applicazioni?

Stefano Spazio

sul p2 puoi scegliere se utilizzare la vibe ui o android stock, ovvio che non abbia le features moto, sennò sarebbe pure lui un "moto", ha le sue di features, ti dico che il software è uguale perchè mia moglie ha il moto g 4 con Nougat e il software(moto display a parte) è identico

Stefano Spazio

allora, i bug noti sono stati quelli delle notifiche che rimanevano frizzate dopo l'uso del pulsante laterale, che è stato risolto già da un pò tramite un aggiornamento specifico,e dicono ci fosse un bug della soppressione del rumore che non faceva registrare i video con l'audio. Quiesto a me non è mai successo perciò non lo posso confermare.Per il resto io non mi farei troppi problemi, p2 e 6x sono entrambi dei buoni terminali, io ho scelto P2 per lo schermo Amoled e per la batteria, la fotocamera non era una priorità (anche se con l'ultimo aggiornamento a N devo dire che è migliorata). Ora con Nougat c'è qualche app. che ogni tanto fà le bizze (nessuna di sistema cmq) immagino sia perchè devono essere ottimizzate, per il resto non cambia molto a parte la gestione intelligente delle notifiche e lo sdoppiamento dello schermo. io sono molto soddisfatto, vengo da un g2 e questo è nettamente migliore, poi ti consiglio di prendere quello che più ti piace esteticamente, tanto i terminali di questa fascia vanno più o meno uguali

Alex'99

No, vibe ui contro stock + chicche moto

Stefano Spazio

Il software è praticamente lo stesso

Stefano Spazio

Anche p2 ha Nougat, e la fotocamera con l'aggiornamento è migliorata, quasi 2 GB in totale, piuttosto corposo

Patrizio

Molti lamentano dei bug! Te che dici?
Questo aggiornamento a Nougat mi ha fatto balzare il peso della bilancia nuovamente su p2!
6x vs p2 :/

Stefano Spazio

aggiornato ieri a Nougat

Baz

Anche a me piace la stock, semplice, non invasiva e senza app inutili installate

pack.

banda 20?

lucatini

La resistenza all'acqua che si ottiene com questo rivestimento, a quale certificazione è paragonabile?

Giulk since 71'

Come già detto in alternativa c'e il "cugino" lenovo p2 che non è affatto male :)

Alex'99

Huawei Nova con wifi mono band? Zenfone 3 poi è ottimo ma perde tanti punti per quell'interfaccia, preferisco di gran lunga la stock

Oliver Cervera

Io mi perdo in città senza bussola.

Damiano

ZUK Z2 su Gearbest a 175€ compresa spedizione. Il secondo che ho preso per mia moglie è arrivato già con ROM International multilingua perfettamente integrato con Google Apps, non ho dovuto neanche flashare una nuova ROM. Hardware da top di gamma 2016 e batteria molto capiente. Su Antutu faccio lo stesso punteggio dell'S7.

dongongo

Mi sono espresso male. Rimpiango il primo moto g, ma quando parlavo della fotocamera mi riferivo a quella di questo moto g5.
Per quanto concerne i problemi, in famiglia avevamo 2 moto g e vanno ancora molto bene entrambi (certo, non possiamo pretendere di più di quello che è. La memoria RAM è carente, 1gb è un po' pochino nel 2017, ma se non lo appesantisci di 200 applicazioni che rimangono costantemente in esecuzione è ancora fluidissimo (da non confondere con veloce), anche nelle app più pesanti). Molti dei miei amici lo utilizzano ancora con soddisfazione, e ricordiamoci che è un telefono di 4 anni fa che costava 200€ al lancio!

Baz

Gli unici nei sorvolabili, imho, sono la scritta moto che ruba quei 3/4 millimetri e che comunque non avrei messo e la fotocamera sporgente. Per il resto é davvero bello

stefano

sarà ma è da pezzenti...

DKDIB

Nulla (ovviamente...), però è un connettore in disuso: passare ad uno smartphone con USB Type-C sarà inevitabile, semplicemente perché non verranno più prodotti quelli con Type-B.

Detto ciò, si può disquisire all'infinito, sulla reale necessità di definire uno standard completamente nuovo: ormai la scelta è già stata fatta.

TheZeion

e perché? che ti ha fatto la MicroUSB attuale? La typeC la puoi infilare in entrambe i sensi ma non ti da valore aggiunto, Voltaggio e Amperaggio elevati li puoi avere comunque, così come l'USB 3.0

DKDIB

Prima o poi i cavi andranno cambiati...
Continuando a posticipare, al massimo si può sperare di trovarli a prezzi migliori.

DeeoK

Opinioni. Io il file manager l'ho installato anche su altri dispositivi.

Kaviz

Si l'ho guardato ma capite bene che utilizzare i tasti a schermo con il sensore di impronte sotto è osceno.

Vincent Zeitgeist

Offrire uno snap 625 a 199€ forse era troppo, ma a 249€ poteva starci...A breve lo si troverà a quella cifra è sarà un best buy

densou

no gente, tipica politica lenovo estesa ai moto, tutto qui ;)

ego

keepa

DarioMa

forse sui medio bassi ancora presto ma ci arriveremo secondo me

DarioMa

va vista comunque in prospettiva secondo me. La tendenza è ormai quella di mettere la Type-C

Ulster

Sarebbe ora di mettere tra i contro la mancanza dei wi-fi AC

TheZeion

"Porta USB ancora di tipo micro" a mio parere è un "pro", non sei costretto a cambiare cavi o a comprare adattatori per le postazioni di ricarica che hai già

Valentino Rendina

Ed anche ad orientare la mappa no senza bussola va male fidati, si è usabile ma va male.

Francesco Cellinese

vendo da un LG G4. nonostante la scheda tecnica superiore su tutti i fronti, non credo che sia davvero "fine della storia".

questi ultimi due LG si portano dietro bei "difettucci", non a caso ho cambiato telefono.

Flagship

Se sei in macchina , cmq ottieni la triangolazione con i satelliti.
Eventualmente potresti avere qualche problema a piedi.

Flagship

Hai guardato il video?
I tasti virtuali sono attivabili tranquillamente.

DarioMa

Guarda in prospettiva

Oneplus

OnePlus 5: LIVE batteria + DASH Charge | Fine ore 20:45

Oneplus

Recensione OnePlus 5: lo smartphone Android più potente

Android

HTC U11: Live Batteria | Finito ore 20.30

Mobile

Roaming Zero: tutto quello che c'è da sapere #report | Guida | Costi | Tariffe