Dell ricicla la plastica dall'oceano per l'imballaggio dei notebook

23 Febbraio 2017 46

La spazzatura oceanica, ma non solo, è un problema molto sentito e delicato, non semplice da trattare per via delle tante variabili in gioco e soprattutto per la vastità degli oceani stessi; basta ricordare infatti, che il 71% della Terra è ricoperta dalle acque. Ai giorni d'oggi, molti paesi praticano la raccolta differenziata porta a porta, un investimento per il futuro che dovrebbe aiutarci in una migliore gestione dei rifiuti, evitando quindi la dispersione nell'ambiente e quindi nei nostri preziosi mari.

Nonostante questo, la quantità di spazzatura che finisce negli oceani ogni giorno è spaventosa; il problema poi si amplifica, perchè, una volta giunta nel mare, la plastica si scompone in pezzi sempre più piccoli per via degli agenti ambientali e dell'acqua stessa. I danni sono facilmente immaginabili, in primis per la fauna marina e non solo.


Risolvere il problema in maniera definitiva sembra, o meglio, è quasi impossibile. Quello che possiamo a fare è cercare risolvere la questione a monte, quindi non permettere alla plastica di arrivare nei mari, magari recuperandola quando è ancora intatta sulle spiagge o nelle foci dei fiumi.

E' quello che sta facendo Dell, che, in un progetto già allo studio da mesi, si pone come obiettivo di produrre i materiali per l'imballaggio del suo XPS 13 con spazzatura oceanica così riciclata.
Il produttore ha individuato in Haiti un sito che si presta a questo progetto, dando già il via alla raccolta e servendosi tra l'altro degli abitanti del luogo, appositamente pagati.

Dell è riuscita a individuare le zone a maggiore concentrazione di rifiuti servendosi di Google Earth, questo perchè la raccolta in punti critici diventa allo stesso tempo vantaggiosa economicamente.

Insomma, un'iniziativa da apprezzare, che vedrà Dell produrre 300.000 imballaggi completamente riciclati; il 25% dell'involucro sarà composto da plastica riciclata in Haiti, il restante 75% da plastica riciclata in modo convenzionale.


Il più piccolo e potente iPhone di sempre? Apple iPhone SE, compralo al miglior prezzo da Euronics a 299 euro.

46

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
comatrix

Potrebbe darsi, vai a sapere, nonostante ciò è una foto stra_iper_mega conosciuta

Babi

Massi91

io col mio nuovo dell mim trovo molto bene, anche a lavoro avevo un dell ed era tanta roba, batteria infinita nonostante i carichi di lavoro

Massi91

sushi x tutti!!!!

Luca

Mi aspetto al Stonex con una inizia simile a questa di dell: 100% plastica riciclata dalle strade di napoli!

Grandissima dell comunque.

Luca

che vuol dire dalle mille alle duemila parti?

Babi

Se non ricordo male, in un documentario su Sky, hanno detto che secondo diversi studi in ogni metro cubo di acqua dei nostri oceani ci sono dalle 1000 alle 2000 parti plastiche immerse...

NicoRoma90

Non vorrei passare per complottista o altro, ma a me sembra un po' fake la foto, nel senso che sembra siano stati messi nello scheletro dell'animale dopo averlo trovato morto... sembrano troppo "messi bene" quei rifiuti

M_90®

brava dell.

Massimo Disarò

Volendo potrebbero espandere il metodo anche per i cellulari, sostituendo le classiche scatole di cartone. Ergo, meno alberi abbattuti. Tanto poi le scatole stanno a prendere la polvere nei cassetti.

Giallu74

Vero. Che tristezza......
Ha proprio ragione Gabbani.
"La scimmia nuda balla.... "

LaVeraVerità

Probabilmente nel multiverso esiste un luogo dove ciò che dici è vero, sicuramente non in questo universo. Ne abbiamo installato più di 40 nel corso del tempo, delle due generazioni e l'unica cosa abbastanza devastante (ma in linea con la concorrenza) è il prezzo.

kpkappa

Ci son state deroghe fino a settembre 2016. Da lì l'Europa ha chiesto all'italia di allinearsi in tempo due mesi. Restano fuori ancora le borse da 15 e 50 micron.
Uno dei frequentatori di un circolo del milanese che vedo saltuariamente si occupa di produzione di sacchetti e ad oggi continua a produrli vendendoli solo in Italia. Presumo che non vi siano sanzioni apprezzabili se continua a operare.

Echoing

Posso vedermi tutte le puntate che vuoi il decreto legge è stato emanato 5 anni fa e le buste son vietate. Poi che ancora qualcuno le usi quelli è un altro discorso.....

Crocodilly

Poi leggi queste notizie.. Aspettando con felicità la fine del mondo. https://uploads.disquscdn.com/...

kpkappa

Vatti a vedere una puntata di report che ne parla approfonditamente.

Giallu74

Thanks..... ;)

Giallu74

Alla grande!! ;)

comatrix

Non ne sono sicuro però eh, ci vorrebbe un indagine ^^

Comunque è una vecchia foto straconosciuta inserita solo per pubblicare l'articolo, nonostante ciò non ne cambia il concetto purtroppo...

joethefox

Triste sì per carità... ma mancando una didascalia si potrebbe anche pensare ad una foto finta...

Echoing

I preservativi sono rigorosamente in lattice quindi perfettamente biodegradabili :) USATELI !!

Echoing

Veramente in Italia è del 2012 con DL 2 che sono vietati i sacchetti di plastica monouso non biodegradabili al 100%.

Andhaka

Da premiare... se dovessi prendere un portatile questo sarebbe un incentivo extra per scegliere un Dell.

Cheers

doctor_bike

Se dovessi acquistare un pc sceglierei Dell, sia per la qualità che per questa stupenda iniziativa.

StriderWhite

Il gabbiano della foto non sta affatto bene, mi pare...

kpkappa

E in Italia non hanno ancora messo al bando le buste di plastica, nel mentre enel detiene i brevetti per quelle riciclabili...

delpinsky

Ottima notizia! Speriamo che si aggiungano altre multinazionali. Altrimenti fra qualche centinaio di anni saremo sommersi dalla spazzatura, oltre che dall'innalzamento dei mari. Ma soprattutto: multe salatissime a chi inquina!!!

Daniele Gianfreda

Ottima iniziativa sicuramente. Peccato che il mio Dell XPS 13 sembra che l'abbian fatto con plastica neanche riciclata ma messa lì a caso.
Ovviamente la mia è una provocazione messa così. Ma è anche vero che ho avuto una esperienza devastante con Dell e non comprerò mai più un loro prodotto.

Comunque, ripeto, bella iniziativa dal punto di vista ambientale. Se tutte le aziende si concentrassero a fare qualcosa del genere si otterrebbero dei risultati significativi davvero.

Aster

Visto come sta andando il trend dei notebook non riparabili o aggiornati e un ottima iniziativa

Elias Koch

vero, anche

CaptainQwark®

Bene così, ottima iniziativa

RiccardoII

ottimo progetto! è un problema molto grave!
c'è un continente di plastica galleggiante in mezzo al pacifico!
sarei anche favorevole a incentivi statali per questo genere di cose!

PCusen

... e che non capisce le battute...

Elias Koch

disse un appartenente alla razza che si ciba da mcdonald, fuma e inquina il suo abitat (non necessariamente tu)

PCusen

Eh già, millenni di evoluzione ed ancora non hanno capito cosa è commestibile e cosa no.

drew1893

Aggiungo un Chapeau!!!!
Per rimanere in tema :)

AllBlack

Grande iniziativa da parte di Dell...
Ormai la maggior parte delle aziende ricicla, adesso bisognerebbe raggiungere uno step successivo come quello intrapreso dall'azienda statunitense.

nutci

Molto bene.

Lukinho

Quando arriveremo a produrre TUTTI i prodotti e le loro confezioni interamente riciclabili, senza produrre più immondizia, sarà sempre troppo tardi.
Dovrebbe esserci una legge a livello mondiale per queste cose. E chi non rispetta queste cose, per ogni KG di spazzatura, paga 100€.

Lorenzo Copparoni

Penso si scriva touchè, ma comunque sono d'accordo con te, bellissima iniziativa!

Giallu74

Ecco finalmente una multinazionale che ha un'ottima idea a livello di produzione sostenibile e che, secondo l'articolo, crea anche reddito agli abitanti locali.
Tuscè!! (Non conosco il francese!)

Ezio

preservativi e tampax

Dark Entries

Ottima cosa

Gpl

Che bella notizia ! Finalmente !

Tony Musone

I appreciate

Felk

La foto del gabbiano mette una tristezza addosso unica...

Android

Wiko Wim Lite, meglio di Wim a 200 euro meno | Recensione

Recensione Umidigi Z1 Pro: gran batteria e display AMOLED in meno di 7mm

Alta definizione

TCL P60: ANDROID TV con tecnologia 4K e HDR a meno di 800 euro | Video

Hardware

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio