Automazione e finanza: “Facciamo pagare le tasse ai robot”, propone Bill Gates

17 Febbraio 2017 376

Nel corso di un’intervista a Quartz, Bill Gates ha affrontato il tema - spesso spinoso dal punto di vista etico - della sostituzione dell’uomo con i robot all’interno dei processi produttivi. Gates sembra avere le idee piuttosto chiare su come gestire economicamente questo aspetto, proponendo una via potenzialmente destinata a migliorare le condizioni di vita di tutti i lavoratori (umani, ovviamente).

Il pensiero di Bill Gates è lineare: un lavoratore che ha uno stipendio di 50 mila dollari viene regolarmente tassato. Di conseguenza, se al posto suo lavora un robot, anche questo dovrebbe essere tassato in egual misura.

L’automazione dei processi produttivi è diventata oramai una realtà diffusa, specie in alcuni settori dell’economia. Basti pensare alla sostituzione della forza lavoro umana con robot dalle elevate prestazioni attuata negli ultimi tempi da Foxconn, il cui GM per l’Automatico Technology Development Committee Dai Jia-peng ha recentemente affermato che sarebbero già più di 40 mila i “Foxbot” in azione dentro le mura degli impianti.

La sostituzione dell’uomo con il robot consentirebbe a ciascun lavoratore di passare più tempo con la propria famiglia, assistendo gli anziani e facendo crescere i bambini nel miglior modo possibile. Del resto, alcune mansioni non potranno mai essere sostituite dai robot, ed assistere i bisognosi è una di queste.

Il perseguimento di una condizione del genere verrebbe letta dai più come una vittoria sociale, il cui scopo consisterebbe nel “liberare” l’uomo da certe condizioni non ritenute più soddisfacenti consentendogli di dedicarsi alle fasce più deboli. Il rovescio della medaglia, però, fa riferimento alle mancate entrate da parte dello Stato generate dalle tasse pagate dai lavoratori “tradizionali”.

E allora, secondo Bill Gates, i mancati introiti potrebbero essere sostituiti innanzitutto dal potenziale delta del profitto aziendale dovuto alla maggiore efficienza lavorativa dei robot, nonché dall’applicazione di una “robot tax” che metterebbe sullo stesso piano - fiscale - l’uomo e la macchina secondo il principio del “chi lavora deve pagare le tasse”.

La proposta è certamente provocatoria, e nonostante abbia fondamenta etiche di un certo spessore potrebbe non essere del tutto digerita da alcune parti chiamate in causa. Del resto, proprio il settore della robotica ha premuto affinché il Parlamento Europeo non approvasse una legge che avrebbe introdotto nell'economia comunitaria una sorta di "robot tax", considerata un potenziale rischio per l'innovazione.

Vi lasciamo al video in cui viene proposta la parte di intervista realizzata da Kevin Delaney a Bill Gates.

Il best seller rinnovato in chiave 2016? Motorola Moto G4, compralo al miglior prezzo da Amazon a 174 euro.

376

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
jcrtron

No ho scritto proprio che le industrie dovranno versare dei contributi come se stipendiassero i robot e che lo stato dovrà comunque integrare o mantenere le persone. I robot dovrebbero sostituire la classe operaia, e la classe operaia dovrebbe trarne il vantaggio maggiore.

jcrtron

Scusa ci dovevo mettere delle virgolette, volevo essere ironico nel primo periodo. Comunque l'idea è una e non una pappa: i robot dovrebbero essere considerati dipendenti ma non stipendiati, i proprietari quindi verseranno lo stesso dei contributi che verranno usati per pagare le pensioni dei dipendenti in carne ed ossa.

Kaovilla

Anche perchè sostituire umani con macchine, significa non solo famiglie senza lavoro, ma anche senza soldi da spendere. Di conseguenza l'economia rallenta perchè gira anche grazie alla Domanda, se questa scende anche i robot hanno ben poco da produrre a Volume...

franky29

C'è già una IA aliena che sorveglia il mondo

Porco Zio

Quindi anche tassare tutti i PC...Visto che il PC ha sostituito gran parte della forza lavoro....Chissà se è d'accordo

ale

Non sono uguali, ma il funzionamento non è simile ? Un a rete composta da nodi, interconnessi da collegamenti ognuno dei quali ha un certo peso, insomma così funziona il nostro cervello... Secondo me giro di qualche decennio, vuoi perché si perfezionano gli algoritmi di apprendimento, vuoi perché la potenza hardware aumenta, veramente riusciamo a fare cose molto simili a quelle del nostro cervello. Ma già pensare con quanta precisione una AI moderna può riconoscere un immagine, e siamo solo agli inizi... qualche decennio tranquillamente faranno di tutto.

Apus

Mi spiace ma alimento matematico non vi è nulla, al massimo dal punto di vista geometrico e algebrico. Poi mi spiace che nel giro comune IA sia associato a DL e reti neurali (più in generale reti neurali)

italba

Se mi rivolgo a qualcuno per ottenere un servizio o per fargli fare un lavoro io preferisco che ci metta il cervello e che sappia fare quello che deve fare, il cuore viene molto ma molto dopo, sempre se non stiamo parlando di creazioni artistiche. Un umano sarà pure più simpatico ma può essere stanco, distratto, o magari per chissà quale ragione gli stai sulle scatole. Eggià, perché la gente mica lavora sempre perché gli piace e quando gli piace, di solito lavora perché deve farlo, anche quando non gli va. A te piacerebbe farti vistare da un medico bravo o da uno simpatico? Ti ricordi del dottor House? Per non parlare poi del fatto che, su cento commessi a cui chiedi consiglio quando vuoi comprare qualcosa, 99 ti consigliano quello che conviene a loro e forse uno quello che conviene davvero a te. Per finire, a parte che ci si può affezionare anche ad una macchina, stai facendo un esempio che non sta né in cielo né in terra. Stiamo parlando di lavoro, nessuno si vuole sposare un robot o fargli adottare dei bambini

Apus

Ma non diciamo c4g4t3, feci una tesi di magistrale e al momento è il mio pane quotidiano. Ci sono studi allo stato dell'arte per simulare una rete biologica ma da qui a dire che DL e rete neurali biologiche sono uguali c'è ne passa parecchio bello mio

Wild Wombat

Il problema è che se tu lavorasssi solo 4 ore al giorno, avresti molto più tempo a disposizione per spendere e quindi i 1200 euro che già sono pochi, in proporzione diventerebbero ancora meno.
Ci sono tanti approcci possibili ad una società futuristica nella quale il lavoro manuale verrà sostituito dalle macchine, il problema grosso sarà come garantire un reddito alle persone in modo di tenere in funzione il ciclo economico. Quella di Gates è un'idea, altri teorizzano il possesso dei robot da parte dei vari individui, nel senso che ognuno di noi potrebbe possedere uno o più robot che lavorino al nostro posto...

Fabrizio Bocci

Uno degli episodi di serie TV più intriganti, visionari ed inquietanti che abbia mai visto...

Leon

Non sto confondendo nulla, la professionalità è una cosa, la passione nel proprio lavoro un'altra e che a mio modo di vedere porta risultati migliori.
La classica frase che si dice per varie cose "ci metti il cuore" non è campata per aria.
Puoi avere esempio 2 commessi che vendono smartphone, uno non appassionato ma professionale che per vendere ti dice freddamente le caratteristiche dei prodotti e nient'altro, e l'altro che appassionato di tecnologia quindi del proprio lavoro ti snocciola le caratteristiche tecniche che comunque non sono tutto e approfondisce il discorso in modo da vendere al meglio i prodotti.
Per le prostitute che tiri fuori 20 clienti, se una/o non vuole prostituirsi con 20 persone al giorno lo evita.. se è forzata/o da altre persone dietro, c'è dell'altro e relativo sfruttamento della prostituzione.
Ci son quelle che con alcuni clienti godono, altre no, ripeto non mi invento nulla, persone intervistate a volto coperto.
Quando tiri fuori il discorso del dipingere.. che poi sarebbe imbiancare, sei tu che confondi la professionalità con la svogliatezza.. uno può essere simpatico e professionale.
Per esperienza un giorno ero seduto su una panchina dentro ad un centro commerciale e c'erano 3 signori di una certa età, io ero tra di loro e hanno iniziato ad interagire con me, iniziando a parlare di quando hanno vissuto la guerra, di questo di quell'altro..
E io ribattevo loro con altre cose.
Cosa avrebbe un robot da raccontare?
Stesso posto ma nel mio negozio, persone che avevano già avuto a che fare con me in negozio ed erano di passaggio nel centro commerciale, si fermavano per parlare del più e del meno perchè si erano trovati bene.
Un robot ha poco da raccontare.. ogni vita umana ha una storia che un robot non possiede e questo ci fa interagire e crescere.
Un bambino mi devono spiegare come un robot lo farebbe crescere nel miglior modo possibile.. mah.
Io non dico che i robot non possano essere utilizzati sia chiaro anzi, in determinati lavori sarebbero di una comodità allucinante oltre che precisi, ma in altri proprio no.

Aster

:)ovvio ma non e solo quello,pur amando l'open source devo ammettere che microsoft ci hai aiutati in molti progetti gratis in giro per il mondo

iclaudio

in america donare fa bene ...si scarica dalle tasse :D

iclaudio

ma infatti ..e oltretutto se non lavori muori dentro

ale

Guarda che il deep learning funziona esattamente uguale eh, si simula una rete neurale in software, ora dagli tanta potenza hardware e sufficiente memoria (ovviamente, noi abbiamo non so quanti miliardi di neuroni, la rete no), dagli un algoritmo di apprendimento efficiente, ed è la stessa cosa.

Tony Musone

se ti trasferisci per lavorare non puoi usare il cuore ma la testa, quella che hai usato citando gli altri due paesi, entrambi con una cultura molto distante dalla nostra ma almeno i cinesi sono meno pieni di sè. IMAO

Aster

e io che che ho detto?o tanto gia che ci siamo commentiamo :)

SimoneCastellani

Non ho ancora deciso, se dovessi scegliere con il cuore probabilmente Londra, ma più realisticamente andrei nelle zone dove l'edilizia sta spingendo di più, primo fra tutti negli Emirati Arabi. Oppure anche in Cina, dove la figura dell'architetto è molto più rara che in Italia e c'è un continuo cambio degli insediamenti urbani (buttano giù grattacieli costruiti da pochi anni, per tirarne su altri ancora più alti, alla faccia del recycle =) )

hassunnuttixe

l'ha già fatto da anni eh, mica deve ancora farlo ;)

Tony Musone

la concorrenza non dovrebbe mai basarsi sul costo ma sulle capacità individuali.

curiosità: dove avresti intenzione di andare?

SimoneCastellani

Ma tranquillo che i 2 euro comunque non te li danno, quindi comunque andrò fuori.
Per il discorso dell'accettare o meno quella paga, è una diretta conseguenza del poco lavoro unito alla presenza di una gran numero di tecnici presenti nel territorio. Per evitarli, basterebbe reintrodurre dei tarriffari minimi per ogni tipo di prestazione svolta. In tal caso però ne andrebbero a beneficiare solo i tecnici più "anziani" e conosciuti, che si vedrebbero sparire la concorrenza a basso costo dei più giovani.

Michele M.

IA è un semplice nome sotto al quale rientrano tanti fronti dell'informatica moderna. Tra i nomi più ricorrenti associati al concetto di IA troviamo deep learning e computer vision, anche se alla fine la CV è un sotto-insieme del DL che sfrutta le CNN.

Detto questo, pur non lavorando con le NN quotidianamente, le ho studiate e so matematicamente come funzionano, così come conosco i campi applicativi e lo stato attuale di alcuni progetti basati su di esse. Ma tu in fondo non mi conosci quindi che cåzzo ne vuoi sapere.

Tony Musone

sissì, l'avevo capito, era solo una battuta sarcastica.
in bocca al lupo e viva il lupo!

(è solo che accettare quella paga contribuisce ad abbassare le legittime pretese di tutti e lo so che ci sarebbe la fila di persone pronte a sostituirti ma la responsabilità è sempre personale, il "così fan tutti" non ti scagiona e scusami per la paternale)

SimoneCastellani

Ma io sono d'accordo con quello che dici, il problema è che lo considero pura utopia in Italia. I 2 euro l'ora mi andrebbero anche bene, dato che per fortuna una casa ce l'ho (o meglio è della mia ragazza) e sono piuttosto parsimonioso con le spese di casa. Il problema è che dovrei lavorare aggratis per anni, nella speranza di aprire uno studio per conto mio e fare la fame come molti altri colleghi ( dovuta alla mancanza di lavoro e il numero eccessivo di tecnici presenti nel territorio).
Per realizzare i 3 punti che hai descritto, l'unica alternativa che vedo è quella di andare fuori.

SimoneCastellani

Di questi tempi li devi pagare per permetterti di lavorare dentro uno studio =). Comunque no intendevo che anche con uno stipendio da fame preferisco lavorare a quello che più mi piace piuttosto che ritrovarmi a guadagnare di più, ma lamentarmi ogni minuto del lavoro che svolgo.

Luca

Anche se le aziende si lamentano una cosa è sicura se la gente non ha soldi non compra.

Apus

Cosa? Il deep learning non funziona in maniera differente dal nostro cervello? Caro mio non sai di cosa stai parlando. A livello teorico siamo ancora distanti anni luce da un qualcosa di vagamente simile a d un pensiero

luca

concordo ..... anche perchè preferisco lavorare che stare a spasso ......... visto che non ci darebbero mai soldi a sufficienza per fare la bella vita.....

Apus

Deep learning é una rete neurale basata su Information Geometry e IA vuol dire tutto e nulla.
Quando non si sa di che si parla

Si chiama paradiso

É l'unico uomo al mondo di cui sono invidioso... Ha tutto e puó avere tutto, ma ha i piedi per terra ed é felice per quello che ha e che fa. Non per quello che potrebbe avere. Vedi ad esempio Steve che é morto tirchio e senza vivere...

Ha una pagina web! É da anni che ci scrive...

italba

Stai confondendo l'empatia con la professionalità. Un avvocato che prende a cuore un cliente è semplicemente un buon avvocato, non c'è assolutamente bisogno che ne sia emotivamente coinvolto, anzi è meglio se non lo è. La prima cosa che viene insegnata nelle facoltà giuridiche è che tutti hanno diritto ad essere difesi al massimo delle capacità dell'avvocato, qualunque reato abbiano commesso. Stessa identica cosa per medici, infermieri e chiunque altro: Un medico che si comporta gentilmente col paziente discutendo con lui come se si interessasse veramente ai fatti suoi sta semplicemente applicando un protocollo terapeutico, le persone reagiscono molto meglio alle cure se si sentono tranquillizzate e protette. Lasciamo perdere poi le prostitute, vorrei vedere te al ventesimo cliente quanto piacere provi. Per finire se un robot, o una persona, svolge un servizio per te l'importante è che tale servizio venga svolto bene e rapidamente, l'aspetto empatico è secondario. Preferiresti che ti dipingesse casa uno che arriva, fa il suo lavoro in modo perfetto e va via oppure uno tanto simpatico ma che ci mette una settimana e ti lascia la pittura a strisce? Ovviamente le macchine che devono interagire con l'uomo non sono progettate per essere sgarbate con l'utente (quando metti il bancomat nella macchina mica ti viene fuori scritto sul display "Che ca##o vuoi?") ma tutta questa reale empatia non serve

Squak9000

"La sostituzione dell’uomo con il robot consentirebbe a ciascun lavoratore di passare più tempo con la propria famiglia, assistendo gli anziani ecc..."

Ma dovrà pur dargli da mangiare....

Tasse OK pagate dai Robot (cioè coperte dall'aienda) ma comunque la produzione rallenterebbe se non c'è consumo non permettendo all'azienda di pagare le tasse.

OK... nasceranno nuove forme professionali... ma letta così sembrerebbe una relazione si un bambino della scuola elementare.

Matteo795

"Veramente triste che l'unica ricetta di questo signore sia quella di impoverire qualcun'altro"

Bello da dire a una persona che ha creato la più grande società di beneficenza al mondo e ha convinto 70 delle 100 persone più ricche al mondo a investire in beneficenza..

X-rays

è un idea, ma se non si perdono i posti e si evita semplicemente di assumere?

X-rays

è un problema perchè un robot può avere unità da mettere in parallelo, abbassando le ore necessarie per produrre la stessa quantità precedente

X-rays

l'unica soluzione è legare le tasse alla produttività artificiale, ossia, quanto bots e robots influiscono sulla produzione, per quanto difficile da quantificare, è di certo possibile farlo, piuttosto che tassare "ogni" robot

Leon

si vede che hai avuto a che fare con gente di poco cuore per quanto riguarda gli infermieri.
Come in tutti i lavori c'è chi lo fa con passione e amore e chi solo per portare a casa i soldi.
Un avvocato idem, io ne ho avuto uno per un incidente che ho avuto da ragazzino, per cui mi hanno addirittura querelato che è una cosa che ti porta sul penale..
E beh era un amico di mio padre che da una vita è sempre stato il suo avvocato, ed è una persona squisita.
Poi ovvio che per forza di cose un avvocato sta li per lavorare e deve difendere il proprio cliente.
Non per niente in una causa c'è chi ha torto e chi ragione.. altrimenti per chi compie omicidi ecc nemmeno dovrebbero esserci gli avvocati.. eppure ci sono.. perchè devono fare soldi..
Ma tu credi veramente che uno che sa che il proprio cliente ha ammazzato per dire un bambino, lo difenda con piacere? Dai..
Addirittura certi avvocati rinunciano a difendere qualcuno perchè capiscono la situazione e se ne tirano fuori.
Non per dire ma ci son prostitute che godono realmente.. non tutte ma alcune si, parole loro non mi invento niente e me ne guarderei bene..
Come ho detto ci son persone e persone.. ognuno di noi prova sentimenti diversi in base alle situazioni e le gestisce in modo diverso, questa è l'umanità, fatta di singoli individui ognuno diverso..
Comunque in certi ambiti le persone possono per volere/dovere essere distaccate, un robot non sarà mai come una persona.
Già solo trovo difficile che una persona possa preferire la compagnia di un robot ad una compagnia umana..

Leon

non avevo colto l'ironia.
in 40-50 anni dubito cambieranno le cose a livello di quello che si vede nei film.
Sono una vita che cercano di far camminare e far muovere i robot a livello degli essere umani, e anche prendendo solo il discorso a livello meccanico.. quindi nemmeno di intelligenza.. ancora non ci sono riusciti.
Replicare l'equilibrio e la naturalezza dei movimenti e la relativa correzione che sono in grado di fare gli essere umani e altri esseri viventi è un attimo complesso.
Il tutto poi collegato ad un complesso sistema neurale ecc..
Anche riprodurre i sensi degli essere viventi è cosa complessa.
Le visioni dei film altro non sono che quello che desideriamo tutti da sempre, non hanno inventato nulla, per quello le mettono nei film. peccato che per arrivarci ci vorrà parecchio tempo altro che 50 anni

booobiiii

E' un grande!

Gef

Già, sarebbe una "feature" alla Apple, tipo l'antenna che viene oscurata dalla mano

IlRompiscatole

Buh, non lo uso da un paio di mesi perciò non certifico.. ma su ios é un delirio :-D
Notifiche una ogni 10 e se vado su "rispondi" posta il commento sul thread principale anziché dove dovrebbe :-D

Pure new wool

Ahaha vero, l'ho pensato subito anch'io!

M3r71n0

1) non ti accontentare mai;
2) Lo stipendio di 20 anni fa e oltre, devi solo perseverare e partire un passo alla volta;
3)Lavora a quello che ti appassiona. Tutto il resto deve essere solo per pura emergenza e temporaneo.
Scusa se mi son permesso di dire la mia :)
Forse è colpa della sicura differenza di età.

ps.: Anche io guadagnavo 2€ l'ora... 20 anni fà. Ora me la passo quasi bene (come ti dicevo, mai accontentarsi).
:D

Davide

Guarda, so benissimo di cosa parlo, visto che vendo impianti automatici. So benissimo quello che c'è dietro quando si progetta e che il prodotto finito al cliente lo si da quando funziona al 100%. E' chiaro che uno che vuole un robot, lo vuole perché ha bisogno di una produttività maggiore rispetto a quello che potrebbe dargli uno o più operai (oltre che con una maggiore affidabilità). Però è anche vero che chi mette in piedi un impianto, si fa carico di costi (iniziali) maggiori rispetto a quelli che avrebbe assumendo. Il mio discorso è semplice, se ti fai carico dei rischi, è giusto che tu emerga in caso di "vittoria". Conosco moltissimi amici che vedono il lavoro come un mi faccio le mie 8 ore e poi non voglio rotture di maroni. Ma conosco altrettanti amici che hanno quella scintilla che li porta ad essere imprenditori (a volta anche di loro stessi).

Pure new wool

È un approdo inevitabile se non si vuole mettere a rischio la pace sociale.

lars_rosenberg

I software sono programmati da umani, se l'umano vuole imbrogliare, il software imbroglia... vedasi caso Volkswagen e chissà quanti altri meno famosi.

lars_rosenberg

Quella di Gates è una proposta come ce ne possono essere tante, detta così può essere una buona o una cattiva idea, non saprei dirlo senza sapere il contesto.
Se i robot lavorano al posto nostro e si mette un reddito di cittadinanza è un conto, se i robot lavorano al posto nostro e noi rimaniamo disoccupati è un altro paio di maniche. Come dicevo sopra, è un'occasione che può essere colta nel modo giusto o nel modo sbagliato, ma di sicuro cambierà profondamente la società e l'economia umana.

Sigaretta elettronica, tutto quello che c'è da sapere #report

Samsung

Samsung Galaxy A3 2017: piccolo, elegante e potente | Recensione

Alta definizione

Bowers & Wilkins P7 Wireless, le cuffie Hi-Fi più comode | Recensione

Huawei

Huawei P8 Lite 2017 vs P8 Lite (2015): stesso nome, diversa anima | Video