Google I/O 2016 vissuto live dagli sviluppatori di Smart Launcher | Video

23 Maggio 2016 9

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Il Google I/O è finito da alcuni giorni ma oggi vogliamo proporvi un vero e proprio resoconto che gli sviluppatori di Smart Launcher ci hanno inviato. Presenti all'evento americano, hanno potuto vivere l'atmosfera che si respira in una manifestazione di questo tipo e di seguito trovate il racconto che ci hanno inviato (e il video in apertura realizzato poco prima di ripartire per l'Italia).

Ciao Niccolò, In questo momento siamo sull'aereo del ritorno. Il Google IO di quest'anno è stato chiaramente atipico. Non solo per il luogo dell'evento, completamente all'aperto, ma anche per uno spirito di celebrazione e condivisione che ha segnato l'intero evento.


Ritiro badge e gadget

Come la maggior parte dei partecipanti, ci siamo recati sul posto un giorno prima per ritirare il badge. Insieme a questo, alla borraccia e al solito cardboard (edizione IO 2016), questa volta ci sono stati dati occhiali da sole, bandana e crema solare. Non sapevamo ancora quanto ci sarebbero stati utili nei giorni seguenti!

La sera ci siamo uniti al Google IO Mixer, il party organizzato da Google prima di ogni IO. Abbiamo incontrato diversi sviluppatori, tra i quali Kevin Barry di Nova Launcher con cui abbiamo passato del tempo. Tra una conversazione e l'altra circola un'indiscrezione: Google annuncerà un suo hardware durante il Keynote.


Primo giorno

Un sole fortissimo si è subito alzato nel cielo.

Fatta velocemente colazione siamo entrati nella zona adibita al keynote (quasi completamente priva di ripari per il sole). Abbiamo scoperto che il "nuovo hardware prodotto da Google" era Google Home. La reazione del pubblico è stata buona, anche se un headset VR sarebbe stato molto più eccitate.

Dopo un keynote passato sotto il sole cocente, tutti i partecipanti si sono ritrovati a fare lunghissime file (almeno 20 minuti sotto il sole ciascuna) per cercare di entrare nei tendoni per i vari talk, sottostimati per capienza. Simili problemi sono continuati nei giorni seguenti anche solo per la provvigione di cibo e spuntini.

Il concerto di fine serata è stato di grande spessore ma ha fatto difficoltà a coinvolgere il pubblico stremato dalle condizioni climatiche e dalle molte sessioni seguite.

Secondo giorno

Il secondo giorno la temperatura si è abbassata di molti gradi e un si è alzato un forte vento.Abbiamo assistito ad una demo di Tiltbrush su Oculus Rift e che dire...senza dubbio cool, le potenzialità ci sono ma siamo ben lontani da poterlo considerare qualcosa di diverso da un concept. La precisione del sistema è scarsa e gli artisti sul palco sono riusciti solo a tracciare incomprensibili scarabocchi 3D che ci hanno riportato al tempo del primo Paint su Windows.

Nella fireside chat con i responsabili Google (non registrata, ne trasmessa in live) sono state poste una serie di domande interessanti. I responsabili Google hanno smentito ogni rumor relativo alla volontà di portare il linguaggio Swift su Android e hanno spiegato che il motivo per cui N non supporterà il 3D touch è che secondo loro touch prolungato e touch forte dovrebbero essere la stessa cosa. Ovviamente hanno schivato qualsiasi domanda riguardo un Pixel Phone by Google.

Gli spettacoli serali si sono composti in una parata con giocolieri e musica live all'interno di diversi tendoni.


Terzo giorno

Durante il terzo e ultimo giorno è stato palese un calo di entusiasmo. Le file hanno cominciato a diventare più veloci ma purtroppo le sessioni sono diventate molto meno interessanti. Tutto è finito alle 4 di pomeriggio senza nessun rumore e definitivamente senza alcuna notizia riguardante i costosi gadget che erano "tradizionalmente" distribuiti negli anni passati.

Sulla via del ritorno la sensazione è stata di un diffuso malcontento tra i partecipanti.


Le nostre considerazioni

È stata una magnifica esperienza grazie alla possibilità di entrare in contatto con grandissime personalità. Il clima da parco dei divertimenti è stato piacevole, tuttavia un evento come il Google IO non si segue per la musica o per il piacere di stare all'area aperta. Parte del fascino degli scorsi IO era nel conoscere in anteprima le novità dell'anno e nel poter mettere le mani su tecnologie che, soprattutto in europa, spesso non sarebbero arrivate o l'avrebbero fatto solo con un considerevole ritardo (pensate al dev kit Android TV, al Chromebook pixel, o al Nexus 4/Nexus 7 qualche anno fa).

In conclusione un IO non convenzionale, divertente ma afflitto da problemi logistici e da alcune scelte risultate impopolari. Un IO poco conferenza e più, utilizzando la stessa parola usata da Google in un'email inviata ai partecipanti, "festival".

Top gamma Samsung 2015 al giusto prezzo? Samsung Galaxy S6 è in offerta oggi su a 310 euro.

9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
RiccardoII

Grandi!

zdnko

I gadget 2016: occhiali da sole, bandana e crema solare. Cosa volete di più? :D

Carburano

beh allora ottimo lo stesso :)

Filippo Favaro

In realtà hanno regalato agli sviluppatori 500$ da spendere su Google Cloud Platform, semplicemente quest'anno non hanno regalato hardware

Carburano

Peccato! Spero per voi sia stata comunque utile professionalmente :)
Grazie per il lavoro che fate.

PS: Bel nick, i miei amici mi chiamavano Gino Campari :)

Gin Lemon

Il problema è che neanche loro l'avevano pronto (Google Home non si è visto dal vivo neanche in via prototipale). Per il resto secondo alcune voci Google ha deciso di usare i soldi dei gadget per il concerto. Valli a capire.

Svasatore

Praticamente se tolgono i gadget nessuno ci andrä piü.

Raffael

Bravi!

Google I/O ha portato diverse novità interessanti soprattutto le Instant App e Google Home, in primo luogo...

Altra cosa importante è sicuramente il Play Store su Chrome OS

Carburano

Bello il diario! Bravi!
Però un Google Home dovevano regalarlo ai DEV...

Braccino corto quest'anno al concerto del primo Maggio di Google.

Recensione Intel Optane Memory 32GB: prove tecniche di rivoluzione

LG

LG K4 è un ottimo entry-level 2017 da 90€

Windows

Microsoft Surface Pro 2017 è ufficiale: la nostra video anteprima

Android

Recensione Sony Xperia XA1: equilibrato in tutto meno che nel prezzo