iCub, il robot bambino tutto italiano: video di HDblog.it

31 Gennaio 2016 170

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Impossibile non farselo piacere a prima vista, iCub è uno dei robot tecnologicamente più avanzati in circolazione e il progetto è tutto italiano. Lo abbiamo incontrato nel corso del PFEXPO tenutosi a Milano in questi giorni, un evento organizzato da ProfessioneFinanza che ha attirato professionisti da tutto il paese e ha visto a margine soluzioni innovative come iCub.

Otto anni fa è cominciata la sua ideazione, da allora sono stati realizzati numerosi prototipi grazie all'impegno dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova e i finanziamenti pubblici. Dopo aver dimostrato il suo valore sono arrivate le richieste oltre confine, il team che lavora sul robot va ovviamente fiero di questo aspetto visto che vanta diversi iCub sparsi per il globo (Giappone, USA; Germania, Spagna, Francia e tanti altri). Uno degli aspetti più interessanti di questo progetto è la condivisione: i gruppi di ricerca lavorano contemporaneamente sul piccolo robot e partecipano attivamente alla sua evoluzione, confermando il carattere open source.

Questo modello esposto a Milano è poco più alto di 1m e non è il più evoluto, il tronco è infatti ancorato a terra, non è in grado di camminare. Ma ci vede benissimo, e reagisce attivamente agli stimoli, le due videocamere posizionate sugli occhi riconoscono gli oggetti, li catalogano e li tracciano in tempo reale. Il suo gioco preferito è con la palla rossa, iCub è in grado di individuarla e afferrarla con le sue dita meccaniche, e le tracce luminose sul viso mimano le smorfie che per il momento grado di esprimere. Proprio su questo fronte ci saranno presto evoluzioni, i tecnici ci hanno rivelato che i prossimi androidi avranno una nuova testa, con tanto di bocca e movimenti della mandibola a renderlo ancora più umano.

Lo scheletro è realizzato interamente in Ergal, lega che assicura un'ottima resistenza meccanica e un peso estremamente contenuto. Nonostante i motori elettrici, i cavi e le giunture metalliche, iCub pesa infatti intorno ai 25 kg. Non si tratta soltanto dei movimenti coordinati e l'aspetto amichevole, iCub è in diretto contatto con l'ambiente esterno grazie ad una rete sterminata di sensori. La maggior parte sono distribuiti sulla pelle sintetica, un rivestimento che si trova su tutta la parte superiore del corpo: braccia, petto, spalle e schiena. Il robot sente il contatto ed è in grado di reagire a questi input, un passo importante verso la consapevolezza di sè.

Il progetto è in continua evoluzione, grazie soprattutto al contributo dei tanti istituti di ricerca che ci stanno lavorando. I prossimi iCub saranno leggermente più alti e miglioreranno le capacità motorie, è prevista anche una versione commerciale molto più "economica" da 15 - 20 mila euro, dieci volte in meno di questi prototipi attuali (costo di circa 250 mila euro). Continueremo ovviamente a seguire le evoluzioni di iCub anche in futuro, fieri di un progetto ambizioso realizzato e diretto da competenze italiane.

Spendere poco per avere tanto? Huawei P9 Lite è in offerta oggi su a 217 euro.

170

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Squak9000

Auguri per il treno! Il problema è che quasi tutti treni da noi passano in ritardo per alcune destinazioni... visognerebbe prima rafforzare le infrastrutture (in senso metaforico si intende... ma anche no)

Fippo

Condivido il tuo pensare, ma nell'ottica della competizione globale ci sono e saranno concorrenti sempre più agguerriti. Il dragone cinese ha tirato fuori gli artigli riversando sul mercato miliardi di capitale (la maggior parte pubblici) per acquisire grosse realtà straniere, Pirelli, Hollywood Legendary Entertainment, Sygenta, GE appliances, KraussMaffei e chissà cos'altro....tutto per cosa, per il know-how, per scrollarsi di dosso quell'immagine di nazione manifatturiera dell'occidente di prodotti di scarsa qualità. Anche la Cina sta pian piano esprimendo le sue potenzialità che ha, ma anche che non ha e per questo se le prende. Nel nostro piccolo questa è la strada obbligatoria e non ci si può fermare, perché il treno passa una volta sola, e chi si ferma resta in stazione.

Squak9000

Penso solo che finchè, non ci sarà un pieno supporto ed investimento da parte di un governo in tali tecnologie è inutile investire euro. Se si è intenzionati a proseguire per questa direzione, l'investimento deve essere NO STOP e senza limitazioni.
Investire delle briciole non penso sia fruttifero nel tempo li dove altri hanno il pieno sostegno.

Fippo

Sig. Squak9000,
secondo lei dove dovrebbero essere invisti questi soldi?
Dovrebbero essere dati ai partiti politici per finanziare la loro campagna elettorale, dovrebbero essere dati alle mafie. Tralasciando la provocazione, perché secondo lei l'Italia non è un paese adatto a fare tecnologia. Cosa dovrebbe fare, pasta? pizza? mandolini? Oppura la ventesima stagione del "Grande Fratello"? Con questo non volgio mettere in dubbio la sua onestà intellettuale, ma da quello che ha scritto, sembra avere una scarsa conoscenza sul contributo tecnologico che questo paese ha dato al mondo intero. Ma la colpa non è sua, sono i media, in primis la tv italiana rea di indottrinare la popolazione, a suon di finanziamenti pubblici, sul nulla; tenendo nascosta la realtà, ai più sconosciuta, della ricerca italiana e della sua qualità riconosciuta tra le prime a livello mondiale. Consideri di informarsi bene prima di definire gli italiani incapaci di tali prodezze tecnologiche. O anche lei soffre della sindrome di Tafazzi? Deve sapere che con quei miseri spiccioli, siamo terzi a livello mondiale nel campo della robotica, si vada a vedere i video della IIT e vedrà che tra la DARPA, e questa c'è poca differenza, a parte i miliardi che spende Google per la ricerca. I giapponesi sono avanti, anche perché ci sono arrivati prima di qualunque altro in questo campo. Nella sfida globale, subentrano sempre nuovi concorrenti, e lei ne dovrebbe essere orgoglioso, che tra questi ci sia anche il nostro paese. Deve sapere che le nostre eccellenze spaziano in tutti campi, dalla fisica, alla medicina, alla meccanica, all'elettronica. Non abbiamo nulla da invidiare a nessuno, anzi, spesso le nostre conoscenze diventano preda di grossi gruppi internazionali. Si domandi perché nessuno ne sa niente. Forse perché ci sono aspetti più importanti di cui occuparsi.....

AlessandroBaroni

Noi italiani siamo troppo bravi a sputarci addosso... non ne so molto di questo progetto, ma l'ho visto presentato ad una trasmissione qualche tempo fa, è in grado di riconoscere gli oggetti, e di catalogarne di nuovi, e distinguerli, di fare domande e "crescere", è un progetto tutto italiano ed open source, il che lo rende un progetto molto interessante a prescindere dallo stato attuale, comunque avanzato. Cercati altri video, e smettiamola di demolire tutto subito. E' vero, abbiamo grandi menti, e poche risorse, e nonostante questo facciamo grandi cose a volte.

Liuk

Non iCub, ma Atom Tetsuwan.

Stech1987

92 minuti di applausi

Fabio La Torre

Il piede non è inchiodato, infatti a 1:02 circa si sposta appena

LordRed

lo hanno chiamato come se fosse un prodotto apple, come l'applicazione iPasta di barilla

Giuseppe75

:D

giot

Il piede non è inchiodato a terra e tuo nonno non è un robot, grazie tante che ci riesce.

Squak9000

Con il piede inchiodato a terra ci riesce anche mio nonno... ;-)

Non penso sia il posto adatto qui Italia per lavorare subqueste cose... ci sono altri aspetti più importanti.

giot

L'iCub è uno fra i progetti più avanzati al mondo, altro che reggersi in
piedi, è in grado di reggersi in piedi con una sola gamba e di restare
in equilibrio mentre delle persone esterne cercano di farlo cadere:

h t t p s : / / w w w .youtube.com/watch?v=VrPBSSQEr3A

gioby

tu si che hai capito molto ... hai guardato solo questo video oppure sei andato anche sul loro canale ufficiale youtube o meglio ancora sul loro sito ?? è considerato una delle piattaforme piu avanzate nel campo della robotica ...

jo johnny

vai a letto va..

jo johnny

ma senti, questo da dove vieni?

Squak9000

ma o zio de che?

Squak9000

250,000 euro.... buttati!

quando dall'altra parte del globo 'sti cosi hanno imparato anche a scorreggìare su una gamba.... questo manco si regge in piedi

Thranduil Vala

Però siiiiii puòòòòò fareeee!

Fabio Bolometti

.. "Impossibile non farselo piacere a prima vista". Possibilissimo, è inquietante ..

GK

Io ho chiesto, tu hai affermato

SteDS

Quindi seguendo il tuo "ragionamento" posso tranquillamente dire "ah sei tu quello col ciclo? non è che perchè tu hai il ciclo (e quindi anche la vagina) allora anche gli altri sono come te"

GK

Ah quindi sei tu quello con la vagina, non è che perchè tu ti ritrovi la vagina allora anche gli altri sono come te. Stai tranqullo che io il pene ce l'ho e come ho scritto sopra lo uso come la natura chiede

SteDS

Guarda bene quando vai in bagno

GK

a differenza tua non conosco esseri di sesso maschile con vagine

gennaro di sarno

Che lavoro fai dimmi un po'? (sindacalista posto fisso)

SteDS

No so già scrivere, *fartelo

GK

*Fartela, impara a scrivere

Adriano

Forse il problema non é nemmeno tanto l'innovazione ma il pubblicizzarlo.
Tutti sanno chi ha possiede i migliori orologi, la cioccolata, il formaggio (e l'orologio a cucu se proprio vogliamo :P) e le ditte sono fiere di poterle vendere con il marchio "made in switzerland". L'Italia è conosciuta per il cibo sano e soprattutto per il design... Ma quando chiedi chi ha inventato gli occhiali, nessuno ti sa dire da dove provengano. E' triste! La macchina da scrivere? Il pianoforte? Quando hai dei prodotti che piacciono in tutto il mondo, devi scriverlo in maiuscolo il "made in Italy".
Puoi inventare quello che vuoi, ma se poi lo stato ti proibisce di usare il marchio "Italia" sui prodotti o ti proibisce di usare la foto di una chiesa per l'olio d'oliva, vuol dire che si fa di tutto per uccidere il proprio mercato. Stesso discorso vale per la musica... Spendono il 90% degli introiti nel combattere il cybercrimine, al posto di pubblicizzare il prodotto e farlo conoscere a tutti.

SteDS

Non fartelo scappare allora

Antsm90

Gli Asimo della Honda sono alimentati a batterie

GK

Tranquilla non serve, c'è già chi lo fa al posto tuo

Giuseppe75

ammazza quanto è brutto stò robot! Mi ricorda Chucky la bambola assassina....

Pistacchio

Asimov della honda se lo magna a colazione questo....

Pistacchio

Asimov della honda....guarda sul tubo...

Pistacchio

Ahia !!!!!!!

R2-D2

Ne riparliamo tra mezzo secolo

M3r71n0

Machiavelli...il mio preferito :D

M3r71n0

Non dirmi che non lo fai (mio commento precedente) o_O
Ma come, tanto chiasso su un blog di tecnologia e poi...

Lillo il commentatore®

che lagna pero

Lucaa

...ma dovrete anche Voi cercare una risposta: questo è certo e non potrà essere fondata sule banalità (mi adeguo, eh..) che state farneticando.
Buona serata. Senza rancore, mi raccomando.

Lucaa

..purtroppo il blog non mi permette di scrivere per bene "tutto" eccetera, ma, Vi assicuro che non ci son offese gratuite.
Mi rendo conto però che questi attacchi, hanno probabilmente un senso: Vi ha "toccato" qualcosa, perché davvero non capisco come si puo' prendere e difendere a spada tratta "il nulla". Se una foto reale di vita fà così male... non immaginavo. In un certo senso mi fà piacere se vi ha scosso. Un giorno capirete; la vita si presenterà con tutta la sua reale potenzialità nel bene e nel male. Non sarà difficile comprendere che nessuno vi vuole del male.

Danny Leopardi

E a che serve creare umanoidi?

M3r71n0

Lascia sta, Davide. Non sa ciò che dice.

Davide

io non ho nulla di cui vergognarmi. Se tu ne hai motivo una ragione ci sarà...

M3r71n0

Bravo!
Spero che quando hai la febbre, compri la tachipirina e invece di prenderla tu, la mandi in africa.
:facepalm

Davide

puoi rispondere quello che vuoi ma che non conosci realmente nulla si capisce benissimo da ciò che scrivi. Io sono ovviamente dipendente dalla tecnologia. Alla mattina mi sveglio grazie ad una sveglia, vado in università grazie ad un treno, entro in metro grazie ad un abbonamento caricato su una tessera. Ma ovviamente tu per rispondere come fai non possiedi nessuna di queste cose, giusto? Vero che non ce l'hai la macchina, il frigorifero, il riscaldamento e la tv? Da cosa stai scrivendo a proposito?
La tua felicità sfortunatamente risiede nelle piccolezze, nei gesti insignificanti che fanno clamore come il professarsi paladini dei diritti senza aver nemmeno mai pensato a cosa realmente tenga a galla il mondo come lo conosciamo...a perché non viviamo in una grotta col fuocherello. Forse pretendo uno sforzo eccessivo.
Io non ho necessità di pensare di avere un'anima. Io so di cosa sono fatto, provvedo a me stesso e i miei risultati sono frutto delle mie azioni, a differenza tua non mi sento obbligato a pensare che un'entità superiore faccia le cose per me. Io penso con la mia testa.
Non c'è ipocrisia nella scienza ma ahimè ve n'è molta in chi come voi sostiene cause futili, infantili e si commisera in sterili piagnistei che in nessun caso smuovono le acque, nemmeno quelle della pozzanghera davanti casa. Ti riempi la bocca di parole come giustizia, solidarietà, compassione e ipocrisia quando sei lo specchio dell'ign0ranza che dilaga senza freni nelle menti di chi non conosce, non sa, non agisce...ma parla.
Io vivo in pace con me stesso, non ho colpe e non sento il dovere di addossarmele. La mia vita ha un'utilità e non è dedita al solo piagnucolare inutile che promuovi. Della tua vita invece che mi dici, è così utile come la dipingi?
Bearsi di illusioni e qualunquismo fa male, spero che un giorno tu lo possa capire.

Lucaa

Non rispondere a me che sono stuxxidoo e sto' a dibattere in un forum virtuale "ad hoc" e guardati dentro, vergognaaxati come io mi vergooxgno almeno un po'... ogni giorno che vedo e leggo di innocenti dilaniati e soprattutto non ho timore di dirlo AD ALTA VOCE.

Lucaa

...potrei benissimo rispondere che (con questa risposta) offri alla comunità che ti legge tutta la tua ubriachezza tecnologica di cui ormai sei inutile vittima e, che da questa, che è l'ultima tua isola di pseudo-felicità di sintesi, il cinismo e la bassezza umana, ti stai facendo divorare l'anima, quell'anima che cerca un appiglio verso un accomodante ipocrixxia di cui non hai più nessunissimo controllo ma che ti serve per poter continuare a vivere... forse inutilmente.

R2-D2

Allora perché creare umanoidi se non per superare i limiti che la nostra natura biologica impiegherebbe millenni a raggiungere tramite reale evoluzione?
Lo scopo è migliorarci e sappiamo tutti che in natura regna il più forte... Senza contare che abbiamo creato un habitat che poco ha a che fare con quello naturale..

Hoverboard Kawasaki - Puro: divertentissimo ma consapevolmente

Samsung

Samsung Gear S3 Frontier: la nostra recensione

Alta definizione

GoPro Hero 5 BLACK: quasi perfetta | #RECENSIONE

Windows

Microsoft Surface Studio è l'AiO che vorrei: la nostra anteprima