Elon Musk ha deciso chi realizzerà il primo pezzo del suo Hyperloop

27 Gennaio 2016 39

Dalle parole ai fatti, dopo l'annuncio della Hyperloop Transportation Technologies (HTT) di realizzare entro l'anno 5 miglia del tracciato di prova, lo stesso Elon Musk fa la prima mossa. SpaceX sarà in qualche modo della partita, l'intenzione è infatti di costruire una piccola porzione del sistema di trasporto di quasi un miglio vicino al loro quartier generale di Hawthorne, California. A realizzarlo sarà la multinazionale Aecom, un gigante del mondo delle costruzioni con circa 100 mila dipendenti in tutto il mondo e un fatturato annuo di $18 miliardi.

La casa spaziale vuole aiutare solo il progresso di questa tecnologia, teoricamente SpaceX (ed Elon Musk) non dovrebbe infatti concorrere nella realizzazione del tracciato commerciale. La Aecom deve costruire un sistema a pressione ridotta lungo oltre 1 km, un tubo d'acciaio di 1.82 m di diametro senza alcuna traccia magnetica. L'idea originale prevede invece che le vettura possa stare sospese all'interno e levitare grazie alla repulsione magnetica, esattamente come avviene per i treni maglev.

Su questo piccolo tracciato di prova non si potranno di certo raggiungere gli oltre 1220 km/h tanto discussi, sarà piuttosto una postazione prova da mettere a disposizione del mondo scientifico e universitario. Per coinvolgere ulteriormente la comunità, è stato indetto il SpaceX Hyperloop Pod Competition “Design Weekend” il 28 e 29 gennaio, con più di 100 team di studenti universitari di tutto il mondo che realizzeranno (graficamente) il loro prototipo di Hyperloop.

Due fotocamere sono meglio di una, meglio Plus? Huawei P9 Plus, in offerta oggi da TeknoZone a 499 euro oppure da Monclick a 594 euro.

39

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ellios76

Verissimo

Ajeje Brazorf

Si potrebbero dire tante cose pure sugli aerei allora. Eppure sono più sicuri delle auto o dei treni.

LeChuck

Rispetto massimo per il Tatsuya nel tuo avatar. Touch, una delle cose più belle che abbia mai letto nella mia vita, ogni volta che arrivo al settimo volumetto mi stupisco della perfezione con cui narra il fatto, senza neppure una parola, un autentico genio.

MauryMxM

E la mente? I ricordi? non sono analizzabili, quindi uscirebbe la mia copia ma non saprebbe chi è...sbaglio? :)

Boots Boot

mediatico?

Boots Boot

su Dropbox :)

Ratchet

Non male come idea, ora è un po' troppo fantasiosa.. Forse i nostri figli vedranno tutto questo..

Ratchet

Prima o poi.. :)

Dexios9

il teletrasporto oltre al semplice " spostare " le persone potrebbe curare da malattie incurabili come per esempio il cancro... basterà semplicemente "salvare " nel pc la struttura delle molecole cancerose e con un semplice clic rimuoverle senza dover nemmeno usare un bisturi o la chemio... o la rimozione totale dei virus semplicemente inattivandoli ... chissà semmai riuscirò a vedere questi esperimenti in futuro...

ellios76

pensa soltanto che se sei sparato a 1000 km/h, basta un piccolo cedimento di qualche millimetro in qualche pilone, o qualche porzione ti tubo, per farti conoscere velocemente i tuoi avi :)

Barx

Pure, ma pensavo a motoria a curvatura :3

Ratchet

Teletrasporto?

giannmarco

e mi sa che ci sbagliamo di un decennio io e te. In più sono cresciuto con un fratello più grande di me di 4 anni e quindi per fare "il grande" guardavo le cose che guardava lui. Periodo: goldrake, mazinga, daitarn III (e gli altri 84 robottoni). Poi si cambiò di concetto e si passò a ken shiro..fortuna che sempre mio fratello mi aveva fatto vedere già Interceptor e Mad max..quindi ero preparato.. insomma non lo so.. hai ragione sull'indottrinamento ma già allora, a meno del discorso marketing (almeno da noi..in Giappone era già come dicevi tu), non è che si brillasse in intelligenza. Se proprio devo cercare qualcosa di costruttivo, ai tempi i migliori erano quelli volti al pubblico femminile tipo: candy candy, lady oscar, georgie. Un cartone che vidi da più grande e mi fece cercare l'autore del corrispettivo manga fu "prendi il mondo e vai" tratto da Touch di Adachi: trama vera e per niente fantasiosa, abbastanza ammorbidita per i temi duri che affrontava, insomma una gran bella storia.

Nax

Purtroppo i programmi per bambini veramente belli ed educativi ormai sono estinti.
Mi ricordo quando ero piccolo e quando non giocavo fuori passavo i pomeriggi a guardare: "il fantabosco","la casa blu","albero azzurro" e "art attack".
Ancora mi ricordo Tonio Cartonio con il suo blumele ed il mio mito dell'infanzia: Lupo Lucio, uno dei personaggi più belli mai fatti.
Quelli erano programmi veramente belli.
Poi appena si cresceva si iniziava a guardare piccoli capolavori come: "le superchicche", "samurai jack", "gli amici immaginari di casa foster","gino il pollo","kommando nuovi diavoli" ed altri programmi supendi.
Ora l'unica cosa che i bambini guardano sono porcate come l'ennesima serie di bayblade, yu-gi-oh(la prima serie è l'unica e sola a valere la pena di essere guardata), gormiti e cose del genere.
Tutti programmi estremamente 1dioti e volti a indottrinare i bambini a volere l'ultimo giocattolo correlato a questi cartoni animati

Barx

Nei prossimi 200 anni, ci sposteremo da una parte all'altra della galassia talmente rapidamente che non ci accorgeremo nemmeno di aver attivato i motori XD No ma sarebbe poco fico...tipo scegliere sulla mappa dove andare e Boom, a destinazione, un po' come il trailer di mass effect Andromeda

Barx

Bisogna capire come trasmettere informazione tramite la correlazione quantistica, poi siamo a cavallo......vabbè se magari prima il signor Heisenberg viene smentito

giannmarco

..ma così si diventa serial killer: lo ammazziamo un poco alla volta!

giannmarco

ma ci credi che, peppa pig, generalmente dopo m&o, me lo snobba (e, come dici, mi ritengo fortunato)? Si cmq è vero, a volte ci sono anche delle gag meno ovvie di solito per i bambini! Non penso le capisca e non so proprio cosa lo attragga: da qualunque stanza parte appena sente la sigla. Ps. Da un pò parte anche appena gli dici: PAPPAAAA (abbiamo provato anche durante m&o: ha vinto la pappa)

Nax

in effetti la diretta conseguenza della possibilità di memorizzare esattamente la struttura atomica di una persona sarebbe quella di poter creare anche multiple copie di tale persona anche in momenti distanti nel tempo. Oppure un altro concetto sarebbe quello di un semplice trasferimento progressivo, senza memorizzazione. Ad esempio si inizia a smaterializzare un corpo e contemporaneamente si materializza dall'altra parte, eliminando la memorizzazione di un enorme mole di dati.

Nax

Ritieniti fortunato, masha e orso è uno dei pochissimi programmi per bambini veramente decenti, divertenti, ben fatti e fantasiosi.
Pensa se tuo figlio ti costringesse a guardare peppa pig, dora l'esploratrice o porcate del genere

giannmarco

gobile e scacciapensieri anche dopo i 30. E, figurati, dopo i 40 anni guardo pure "masha e orso" con mio figlio di un anno che, pur di farlo mangiare, ha monopolizzato la tv in cucina.. ah ah...sigh

Barx

Più che altro il problema sarebbe...quanta energia ci vuole? quale diavolo di computer riuscirebbe a memorizzare tutte le funzioni d'onda di ogni singolo atomo del nostro corpo, visto che dopo deve rassembrarli nel punto giusto. Minimo ci vuole n computer quantistico di quelli davvero davvero potenti. Che poi alla fine, una volta che abbiamo tutta questa tecnologia, chi ci vieta di teletrasportaci 15 giorni o 10 anni dopo esserci smaterializzati? Al quel punto viaggeremmo avanti nel tempo?

gioka

300 anni fa il mezzo di trasporto più veloce era rappresentato dal cavallo.
200 anni fa erano le strade ferrate e gli animali alati erano gli unici esseri viventi in grado di volare (le mongolfiere non le considero).
100 (poco più) anni fa volare era considerato non roba da pionieri, ma roba da visionari.
Poi nel giro di 60 anni non solo abbiamo volato, ma abbiamo creato mezzi supersonici prima e in grado di visitare un corpo extraterreste.
In pratica si è fatto più in 10 anni che in 1000 precedenti, e questo è l'andamento esponenziale del progresso.
Adesso siamo in una nuova fase di ristagno, in cui il sapere e le tecnologia stanno sviluppandosi e maturando, ma chissà quando avverrà il prossimo salto..
Di certo questo sarà possibile grazie a menti finissime e visionari come Musk.

giannmarco

meglio fare un backup prima..

Giorgio

:D forse perchè non ho 15 o 20 o 25 anni, ora ho capito chi è cmq

Nax

Se non sai chi sia sheldon è evidente che non hai capito la risposta.
Giusto a titolo informativo.
Sheldon Cooper è un personaggio della serie The Big Bang Theory ed è un fisico teorico estremamente intelligente ma anche avverso alle più comuni convenzioni sociali. Infatti non è in grado di riconoscere il sarcasmo e sopratutto non è in grado di riconoscere le battute. Ogni volta che sente una battuta si sente in obbligo di dare una spiegazione scientifica e razionale agli argomenti di tale battuta, nonostante nessuno intorno a lui ne sia interessato.

Non sai chi è Sheldon Cooper e stai su in sito di informatica? Ma in che mondo viviamo...

Si scherza ovviamente :)

guvodepa

beh questo è il concetto espresso nel film "la mosca" e presa come idea generale per il teletrasporto, che come dici non è altro che un "taglia e incolla", quindi in realtà non si trasporta la materia ma la si distrugge a la si ricrea. Per il teletrasporto aspetterei la creazione di qualche wormhole, quei ponti spazio/tempo teorizzati da Einstein. dove tu ci entri a New York e ci esci a Roma :D
tutto il resto mi sembra irrealizzabile a livello logico, per quanto riguarda lo spostamento di materia dal punto uno al punto due.....che bella la fantascienza :D

niloda

bazinga!

Giorgio

Premesso che non so chi sia sto tizio...era una battuta :)

Nax

Invoco lo spirito di Sheldon Cooper e ti do una risposta.
Il teletrasporto è una faccenda abbastanza controversa. Si pensa infatti al teletrasporto come qualcosa capace di smaterializzare un corpo, inviarne le informazioni e poi materializzarlo nel posto che si è scelto. Non si tratta di trasporto di materia, ma di informazioni, infatti per ottenere le informazioni per poi "ricostruire" la materia nel portale di arrivo, il portale di ingresso dovrebbe distruggere la materia in entrata per ricavarne tutte le informazioni necessarie a creare qualcosa di identico al portale di uscita.
Se questo viene fatto su un oggetto andrebbe benissimo, ma su una persona questo significherebbe distruggerla e poi creare una copia esatta di tale individuo.
Il problema sorge in questo punto: chi assicura che la persona in uscita sarebbe la stessa di quella in entrata?.
A titolo di esempio si potrebbe pensare al teletrasporto come una fotocopiatrice che contemporaneamente analizza e distrugge il documento da copiare; il documento fotocopiato in uscita dalla stampante sarebbe identico in ogni sua parte al documento analizzato in precedenza, ma non sarebbe comunque lo stesso.
Ancora non si è capito proprio questo: se si teletrasporta una persona (e quindi in partenza la si distrugge) la persona teletrasportata sarà la stessa identica persona oppure la mera copia di chi è entrato nel teletrasporto (e che ricordiamo è stato smaterializzato, di conseguenza ucciso)?

camo

go elon!

Giorgio

Ma perchè non puntare direttamente sul teletrasporto a sto punto.

Giuseppe

L'idea di viaggiare in assenza di attrito prodotto dall'aria è ottima, quello che mi lascia perplesso è riuscire a costruire una struttura del genere che riesca a garantire che non vi siano perdite

Svasatore

Vabbhe´ e´ una cassata.

Bort

più o meno insieme all'ascensore spaziale :)

stiga holmen

..poco tempo fa non si poteva credere che una roba enorme e pesantissima potesse stare in cielo...trasportando fino a quasi 900 persone, ed invece...

matiu2

sei ottimista.

caxio

trasporto in una condotta fognaria mi mancava, per farlo partire basta azionare lo scarico

Francesco

e anche quest'anno hyperloop è pronto nei prossimi 10 anni

Android

Sony Xperia X Performance: la nostra Recensione

Samsung

Samsung Galaxy Note 7: la nostra Video Anteprima

Samsung

Galaxy Note 7 vs Note 5 vs S7 Edge: primo veloce confronto | Video

Samsung

Samsung Galaxy Note 7 e Gear VR 2016 ufficiali: dal 2 settembre in Italia | Foto