SITU: la bilancia intelligente che pesa il cibo in calorie (video)

03 Aprile 2014 3


Si chiama SITU la nuova bilancia intelligente ideata da Michael Grothaus, impiegato Apple, che è arrivato a sviluppare questo utile dispositivo soprattutto per una questione di necessità. Grothaus infatti soffriva di sovrappeso e la sua condizione iniziava a creargli non poco disagio; per "aiutarsi" nella sua dieta quindi ha creato una bilancia che invece di restituire il peso in grammi (o libbre) ci dice direttamente il valore nutrizionale dell'alimento in base alla sua quantità.

Grazie a SITU il suo creatore ha perso 67 libbre (circa 30 chili), e facendo in qualche modo da "cavia" ha già confermato che il dispositivo può aiutare a seguire una corretta alimentazione.

Grothaus sottolinea inoltre come SITU può venire incontro ai diabetici per tenere sotto controllo il consumo di zuccheri, oppure aiutare gli atleti che hanno necessità a tracciare i nutrienti della dieta.


SITU attualmente funziona solo con iPad, al momento non si sa se arriverà una versione del software per Android e Windows Phone. Il prodotto è disponibile su kickstarter a 60 Euro.


via

Spendere poco per avere tanto? Huawei P9 Lite, compralo al miglior prezzo da Amazon a 199 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Thor91

3 ore per farsi un sandwich :D

Spongebob wikipibi®

Sì, forse così è più veloce, ma in effetti nulla di nuovo rispetto ad app come FatSecret.

al404

non mi sembra ci sia nulla di nuovo basta utilizzare una normale bilancia elettronica, premere il tasto tara dopo il primo ingrediente e aggiungerlo in un app

Confronto Fotografico tra 7 smartphone "non noti": votate e decidete il migliore!

Android

Recensione Xiaomi Mi 5c con processore Surge S1 e MultiROM

Hardware

Cube Mix Plus è il tablet Windows 10 che non ti aspetti: Core M3-7Y30 a 280€

Huawei

Huawei P10 Plus: la nostra recensione