Curiosità: le donne sono più propense ad avere un blog o un profilo Facebook rispetto agli uomini

03 Maggio 2012 8


Di solito, quando si parla di differenze demografiche relative ai social media, tendiamo a pensare principalmente al fattore età. Si suppone, ad esempio, che i giovani siano dipendenti da Facebook e che le persone anziane abbiano quasi una fobia del web. C'è però un'altra categoria da valutare per capire e comprendere le tendenze sociali del momento: il sesso.

In un rapporto pubblicato da Nielsen, è stato rilevato che le donne, nel complesso, sono significativamente più propense ad interagire con i social media rispetto agli uomini. Le donne costituiscono l'8% in più rispetto alla media degli adulti che costruiscono e aggiornano un blog personale, mentre gli uomini sono il 9% meno propensi a farlo.

Allo stesso modo, le donne seguono una marca su Facebook più di quanto lo facciano gli uomini. Creare almeno un profilo di social networking? Uomini: 7% in meno. Usare Internet per l'acquisto di un prodotto? Le donne: 12% più probabile. Uomini: 14% meno probabile.


Si tratta di discrepanze notevoli soprattutto perché non riguardano tematiche "femminili". E 'stato a lungo documentato, e Nielsen lo ribadisce, che le donne sono il sesso più attivo quando si tratta di marchi digitali e di acquisti on-line.

I risultati Nielsen suggeriscono anche un altro fenomeno da valutare con attenzione. Le signore non sono solo più propense ad acquistare cose online, ma hanno più probabilità di essere online. Sono più propense ai blog. E' più probabile trovarle su Facebook o Twitter.

E' un fenomeno molto affascinante perché è parte di una tendenza chiara. Uno studio di comScore del giugno 2010 aveva rilevato che le donne, a livello mondiale, passano più tempo online rispetto agli uomini (24,8 ore al mese per le donne, rispetto alle 22,9 ore per gli uomini). Nel febbraio 2012, un'altra relazione aveva evidenziato che nel Regno Unito, il 65% ha detto di usare i social media almeno una volta alla settimana, mentre solo il 51% degli uomini ha detto la stessa cosa. Un'altra indagine ha stabilito che "le donne utilizzano Facebook più degli uomini" (11 aggiornamenti a settimana contro i 6 aggiornamenti per i loro colleghi maschi).

Questi risultati sono sorprendenti e rappresentano anche una buona ragione per essere ottimisti per quanto riguarda il web inteso come un agente di cambiamento sociale. Insomma, il gentil sesso sta invadendo il web. Contenti oppure preoccupati?

Condividi


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LeChuck

Spiace dirlo, ma purtroppo i numeri danno ragione a certi commenti…

Mary

ovviamente non mancano i commenti maschilisti e idioti....

Utente00001

alle donne piace chiaccherare e curiosare cosa fanno gli altri, e' logico che siano più propense a stare sui sicial media.

sbiki85

se serve per avvicinare il mondo femminile al web( il quale è stato costruito pietra su pietra quasi esclusivamente da maschi) ben venga! piu' è vasto internet piu' idee e alternative ci sono!;)

Dro1D

Più propense ad avere un blog o un profilo facebook? Riescono a cucinare e scrivere contemporaneamente?

MCA

hanno scoperto l'acqua calda!!!

Massimo ...


Osservazione opposta:
Lei aggiunge un amico, noi:"Chi è questo?? Come L'hai consciuto??" ....(attimi di attesa).... mi da fastidio che chatti con lui.. CANCELLALO!"
....
La conversazione termina!

Massimo ...

letto il titolo ho pensato: E Grazie!
Come aggiungi questa o quella amica in Facebook, loro:"Chi è questa??? Come l'hai conosciuta??? Uscite insieme, eh??"
E poi.... milioni di parole a cascata, indecifrabili, incomprensibili allo'orecchio maschile!!
Quindi eviti o elimini il profilo.

Samsung

Samsung Galaxy Alpha disponibile su listino H3G con Top 400 New

Android

Moto Maxx/Droid Turbo: la Recensione di HDblog.it

Android

Nexus 5 Android Lollipop ufficiale: la video recensione di HDblog.it

Samsung

Samsung Note 4: l'analisi tecnica di HDblog.it